4

I Mondiali di calcio del 2014 in Brasile sono sempre più vicini. In tantissimi seguiranno l'evento in Tv, ma ci saranno anche coloro che si recheranno in Brasile per vedere le partite direttamente negli stadi. Come può muoversi al meglio, di conseguenza, il turista straniero in Brasile? Ebbene, al riguardo la Rete dei Centri Europei Consumatori- ECC-Net ha realizzato una guida multilingue, incluso l'italiano, che fornisce tutta una serie di consigli utili che partono dall'acquisto dei biglietti e fino ad arrivare a dove poter mangiare e dormire bene.

Innazitutto nella guida, scaricabile gratuitamente dal sito di ECC-net Centro Europeo Consumatori Italia, si fa presente come i biglietti vadano acquistati solo ed esclusivamente dal sito ufficiale della Fifa, e come occorra stare attenti tra l'altro alle spese telefoniche.

Questo perché il Brasile è un Paese extraeuropeo, il che significa che nel comunicare con il cellulare non è sfruttabile per il roaming l'Eurotariffa. Ne consegue che è meglio acquistare una scheda Sim di un operatore locale.

La Guida fornisce anche indicazioni utili su come spostarsi in Brasile prendendo il taxi, il tram e gli altri mezzi pubblici, oppure l'autonoleggio. Per quel che riguarda il servizio sanitario, è possibile per i turisti accedere in Brasile alle cure ma a patto che venga fornito un documento identificativo. In ultimo, ma non di minore importanza, il turista italiano che si reca in Brasile per meno di 90 giorni deve essere chiaramente munito di biglietto di andata e ritorno e di passaporto con una validità residua comunque non inferiore a sei mesi a partire dal giorno della partenza.

I migliori video del giorno