Capita spesso di sentire leggende e racconti riguardanti "case infestate" dai fantasmi, castelli abitati da presenze antiche, storie recenti o di molti anni fa, che destano pur sempre fascino e inquietudine allo stesso tempo. In genere, qualsiasi luogo si dica infestato porta dietro di sé episodi di violenze, torture, omicidi, suicidi, ma anche rituali esoterici, amori spezzati o decessi di bambini. Proprio l'Italia è ricca di posti come questi e moltissime sono le esperienze paranormali di cui sentiamo spesso parlare. Alcune sono semplicemente bufale senza alcun fondamento, altre invece potrebbero essere vere, per lo meno per chi crede nel paranormale.

Questa storia proviene dal comune di Mascalucia, in provincia di Catania, nella bellissima Sicilia; si narra che intorno al 1800, questa maestosa villa su 3 piani, composta da ben 16 stanze, fosse abitata da un barone che vi morì suicida per ragioni mai conosciute. Secondo le leggende metropolitane, da quel giorno, chiunque provò a stabilirsi li trovò la morte dopo poco giorni di permanenza, ad eccezione della sola famiglia di giardinieri che si occupa dell'esterno da diverse generazioni. Molte sono le testimonianze di persone che raccontano di strane esperienze vissute avvicinandosi alla casa, rumori e lamenti uditi provenienti dall'interno, insieme a sensazioni di freddo intenso improvviso. Alcuni narrano addirittura di aver visto la sagoma di un bambino mentre aleggiava nell'aria uno strano odore di incenso.

I migliori video del giorno

Nel seminterrato sembrerebbe essere custodita la tomba del barone, ma anche questo elemento si perde al confine tra la realtà e la leggenda. Gli attuali proprietari tengono molto alla villa e parlano di un'atmosfera tranquilla al suo interno, ma non negano la presenza di "strani fenomeni non molto frequenti, come rumori di passi provenienti dai piani superiori ed interruzioni improvvise della corrente elettrica". Diciamo che anche la location in cui si trova la casa sicuramente non aiuta a tenere lontani pensieri oscuri: il cimitero comunale posizionato proprio di fronte conferisce alla villa di Mascalucia il titolo di "uno dei luoghi più suggestivi della zona, al di la di miti e leggende a cui lasciamo i lettori liberi di credere o meno.