Il Salento è una delle zone d'Italia al momento più gettonate da chi è in cerca di acque limpide, buon cibo e divertimento sotto le stelle. L'estrema propaggine del tacco d'Italia offre questo e molto di più, a prezzi tutto sommato interessanti. In questo articolo vi sveliamo quali sono gli angoli più belli del Salento, dove fare un bagno in acque cristalline e, perché no, scattarsi un selfie per far un pò di invidia a chi è rimasto in città. A voi dunque la hit degli angoli più belli del Salento per questa estate 2016.

Salento: 5 angoli per un bagno indimenticabile

  • Le Maldive: un nome, un programma

In località Pescoluse, ad una manciata di chilometri da Santa Maria di Leuca, troviamo un tratto di spiaggia chiamato "Le Maldive".

Il nome è dovuto non solo alle acque incredibilmente limpide, ma anche alla sabbia, chiara e fine. Una spiaggia che non ha proprio nulla da invidiare alle Maldive "originali"! Questo tratto di costa jonica così suggestivo si trova tra due località, Torre Vado e Torre Pali. Qui, troverete diversi stabilimenti balneari attrezzati, dotati di parcheggio, area bar e area giochi per i più piccoli. Se, al contrario, siete amanti della spiaggia libera le Maldive del Salento offrono anche tratti di spiaggia libera. Se vi trovate in Salento in villeggiatura, una tappa alle Maldive è d'obbligo!

  • Santa Maria al Bagno

Santa Maria al Bagno è una graziosa località di mare in località Nardò, situata sulla costa jonica qualche chilometro a nord di Gallipoli. Qui, il mare ha scavato una suggestiva insenatura naturale tra le scogliere, dando vita ad una graziosa spiaggetta di sabbia fine, dolcemente degradante verso il mare più profondo.

I migliori video del giorno

La spiaggia è libera, ma vi troverete un chiosco dove acquistare bibite fresche e qualche spuntino; il mare come sempre è limpido e c'è anche la possibilità di noleggiare un pedalò.  È un angolo di Salento incantevole, proprio da cartolina. Da vedere!

  • Torre Lapillo, Porto Cesareo

Rimanendo sul versante jonico della penisola salentina, incontriamo la rinomata località balneare Porto Cesareo. Anche in questa zona c'è una spiaggia che vale davvero la pena di visitare: si tratta della spiaggia di Torre Lapillo, una piccola baia che vi rimarrà nel cuore. Anche qui il paesaggio, i colori e le acque sono assolutamente da cartolina. Poiché ci troviamo sul versante jonico del Salento, vi suggeriamo di fare un salto a Torre Lapillo nel pomeriggio, per godere non solo di un bagno in pieno stile caraibico, ma anche di un tramonto mozzafiato. Torre Lapillo è consigliata alle famiglie con bambini, per la presenza di spiagge attrezzate e ben pulite. Se cercate la spiaggia libera ed un ambiente più selvaggio, muovetevi ulteriormente verso nord, e spingetevi fino a Punta Prosciutto, anch'essa bagnata da incantevoli acque cristalline.

  • La baia dei Turchi

Spostandoci invece sul versante adriatico, vale la pena di fare un salto alla baia dei Turchi: il nome è dovuto al fatto che in questa zona approdarono i Turchi nel 1480, anno della celebre battaglia di Otranto. La baia fa parte di un'oasi protetta. Qui non troverete lidi attrezzati e, anzi, sarete costretti a lasciare l'auto ed a fare una piccola passeggiata e piedi attraverso la pineta, prima di "sbucare" sul mare. La spiaggia non è particolarmente profonda, ma il paesaggio e le acque, così uniche ed incontaminate, non hanno rivali nel loro genere. 

  • Grotta della Poesia, Roca Vecchia

Proseguendo verso nord dopo i laghi Alimini, il località Melendugno, incontriamo la Grotta della Poesia. Siamo dunque sull'Adriatico, tra San Foca, punto di ritrovo di appassionati di kitesurf, e Torre dell'Orso. A due passi dalla torre di Roca, una torre di avvistamento medievale, troviamo la grotta della Poesia, che deve al suo nome dal greco "posia", che significa "sorgente d'acqua dolce". È un'antica grotta di origine carsica, priva di copertura, che il mare ha riempito naturalmente d'acqua, dando vita ad una "vasca da bagno" assolutamente suggestiva ed unica nel suo genere!