A volte basta anche solo un weekend per staccare. Nel cuore della toscana, in una terra evocatrice di passione e poesia, non si può far altro che lasciarsi trasportare dal fascino storico di piccoli borghi medioevali e castelli principeschi, quasi come fossero pennellati fra le onde sinuose delle colline senesi.

Un viaggio nella storia

Seguendo la scia di profumi dei vigneti e degli ulivi, all’estremità settentrionale di #siena, si scorge sulla sommità di una dolce collina, un piccolo borgo, #Monteriggioni.

Il castello venne fondato nel secondo decennio del Duecento dalla Repubblica di Siena, con il principale scopo di fronteggiare la rivale Firenze, a cui venne annessa a partire dalla metà del Cinquecento.

Artigianalità, architettura, arte del vino e del buon cibo.

Oggi Monteriggioni ha saputo mantenere la sua unicità pur riadattandosi in chiave moderna, visto il numero di persone che la visitano quotidianamente. Camminando tra le sue vie la sensazione è proprio quella di ripercorrere i libri di storia, curiosando tra piccole botteghe e angoli nascosti.

L’anima del borgo traspare anche dal suo stile architettonico: da quella militare - percorrendo per esempio i tratti di ronda della cinta muraria, dal quale si godono stupendi panorami sul Chianti e sulla Montagnola Senese - a quella religiosa come la Badia dei Santi Salvatore e Cirino - Abbadia Isola e la Pieve di Santa Maria a Castello. A coronamento dello scenario suggestivo, il giusto mix di sapori tradizionali e moderni, a cominciare dal buon vino e dall’olio extravergine d’oliva.

I migliori video del giorno

E se non vi sentite ancora sufficientemente immersi nel tempo, non vi resta che provare ad indossare un’armatura e destreggiare una spada, all’interno del piccolo Museo delle armi e delle armature.

Un’atmosfera medioevale resa ancor più magica grazie alle iniziative promosse ogni fine settimana - dal 30 marzo al 31 ottobre. Da non perdere la festa medievale di Monteriggioni, che si svolge tutti gli anni verso la metà di Luglio (7-8-9 e 14-15-16 luglio 2016), con ingresso a pagamento.

Sembrerà di tornare indietro nel 1200: principi, cavalieri erranti, saltimbanchi, mercanti riprenderanno magicamente vita tra le mura del castello. #borghi medioevali