Un viaggio in Polinesia seguendo le orme di Vaiana: Partiamo?

Sarà che nel momento in cui sto scrivendo a Roma fanno 0 gradi, sarà che ho tanta voglia di partire, ma il nuovo film di animazione Disney Oceania mi sta portando a immaginare un bellissimo viaggio in Polinesia seguendo le tracce della nuova e coraggiosa principessa Vaiana tra le bellissime spiagge bianche polinesiane. Hai voglia di partire con me alla scoperta della natura incontaminata che abbiamo visto nel film d'animazione e dei balli e canti che intonano gli antenati di Vaiana mentre navigano nelle acque cristalline popolate da pesci colorati?

Quando Partire:

Settembre e Ottobre sono certamente i mesi migliori per partire per un viaggio in Polinesia, ma, se non hai libertà di scelta, anche Luglio e Agosto sono un buon periodo per partire; sul sito Volagratis potrai confrontare tutti i prezzi e scegliere l'offerta migliore.

Dato che la Polinesia francese non è proprio dietro l'angolo l'ideale sarebbe poter disporre di almeno una ventina di giorni per poter visitare diverse isolette e chissaà magari trovare la bellissima isola madre Te Titi in cui si svolge la storia! La compagnia aerea locale ha creato un pass, il Bora-Tuamotu, grazie al quale, con una spesa fissa di €400 a persona, potrai visitare fino a 9 isole; dato però che per ogni spostamento occorre almeno mezza giornata, l'ideale sarebbe sceglierne cinque e passare almeno 4 notti su ogni atollo polinesiano.

Quali isole visitare:

L'aereoporto principale su cui atterrerai si trova sull'isola Rangiroa, nella località di Avatrou, già dall'aereo godrai di una vista mozzafiato perchè è anche l'atollo più grande, un insieme di isolotti collegati tra loro, un paradiso per le immersioni! Qui, per scoprire i luoghi mozzafiato in cui vive Vaiana, ed iniziare il tuo viaggio in Polinesia ti consiglio di passare almeno 6 notti e fare diverse escursioni.

I migliori video del giorno

Il metodo migliore per spostarti è la bicicletta, che viene 11 euro al giorno, mentre il noleggio di un'automobile costa €70/75 al giorno; da non perdere sono le escursioni a Laguna Blu e Isle du Recifs. Si può pernottare all'hotel famigliare Miki Miki, un insieme di Bungalow un pò spartane ma che danno su una spiaggia dal mare blu e da cui si può fare snorkeling. Una cosa importante da dire è che le spiagge sono corte, strette e miste a corallo, quindi occorre munirsi di scarpe di gomma anche per nuotare; inoltre non dimenticare l'attrezzatura per lo snorkeling perchè su tutte le isole vengono proposte delle escursioni per dare da mangiare agli squali (innoqui) ed alle razze giganti, quelle che tanto mi hanno fatto sognare durante la visione del film di animazione, mentre lo guardavo sognavo di nuotare insieme a loro!

Altre isole da visitare sono quelle di Manihi, anche questo un atollo con alberghetti su ogni isola, qui si può scegliere di pernottare alla pensione Vainui Perles, su un'isoletta privata molto simile ad un campeggio o al lussuosissimo Manihi Pearl Beach Resort su un altro isolotto.

Naturalmente in un viaggio in Polinesia che si rispetti non può mancare la tappa a Bora Bora alla scoperta delle su bellissime lagune, qui suggerisco di rimanere almeno 5 notti. Altre isole da non perdere sono certamnete la bellissima isola Moorea con le due baie parallele Cooks e Opohonu e l'isola Huahine, meno turistica e più selvaggia rispetto a Bora Bora. Prima di concludere vorrei fare due precisazioni, prima di tutto attenti alle zanzare che in Polinesia sono davvero voraci, altra cosa da segnalare è che la Polinesia non offre molte distrazioni e divertimenti, dopo le 18 non cè più nulla da fare, naturalmnete se sceglierai degli alberghi di lusso troverai sempre delle alternative!

Non mi resta che augurarti Buon viaggio!!

Leggi anche Viaggi da sogno: arriva il giro del mondo in crociera #viaggiopolinesia