3

Il Cammino di santiago è un'esperienza in continua crescita: confrontando i dati delle presenze nei primi quattro mesi del 2017, si può osservare un vero e proprio boom di pellegrini rispetto agli anni precedenti. Secondo le ultime stime, al 30 di aprile di quest’anno, hanno raggiunto Santiago di Compostela ben 35.155 persone (contro le 29.207 dello stesso periodo del 2016, anno che ha raggiunto la cifra record di 277.913 visitatori). Di conseguenza, il 2017 si appresta ad essere l’anno con più pellegrini dal 1985 (periodo in cui sono iniziati i rilevamenti statistici).

Spagnoli e italiani sono i più numerosi

Osservando le statistiche ufficiali del Cammino di Santiago, gli uomini sono di poco in prevalenza rispetto alle donne (52% contro 48%).

Dopo gli spagnoli (45%), i più numerosi sono gli italiani (9%), poi i tedeschi (8%), seguiti da statunitensi (5,5%), portoghesi (5%) e francesi (3%).

I motivi che spingono a mettersi in cammino sono svariati: prevale quello religioso, ma c'è anche chi intende concedersi una vacanza alternativa a contatto con la natura; chi parte per superare un periodo di depressione e chi, semplicemente, intende migliorare la propria condizione fisica. Purtroppo però, la scorsa settimana un pellegrino italiano di 70 anni della Val di Susa è morto sul Cammino in seguito ad un malore.

I percorsi più frequentati

Per raggiungere Santiago vi sono numerosi itinerari con differenti caratteristiche. Il percorso più frequentato prende il nome di Cammino Francese (Camino Francés in spagnolo) ed è lungo 775 Km: viene scelto dal 63% dei pellegrini, e il tempo necessario per completarlo interamente è di circa un mese.

I migliori video del giorno

Parte da Saint-Jean-Pied-de-Port, sul versante francese dei Pirenei, e le principali città che si incontrano sono Pamplona, Logroño, Burgos e León, per poi giungere a Santiago. In seguito - se le gambe lo permettono - si può raggiungere l'Oceano Atlantico camminando fino al promontorio di Fisterra.

Tra gli altri percorsi, i più gettonati sono il Cammino Portoghese (18%-parte da Lisbona), quello del Nord (6%-lungo la costa), il Primitivo (4,5%) e quello Inglese (3,5%-tratta utilizzata nei secoli dai pellegrini provenienti dai paesi del nord Europa come Inghilterra, Scozia e Irlanda).

Almeno 100 Km per la "compostela"

Giunti a Santiago, presentando la credenziale che attesta lo status di pellegrino, è possibile richiedere la "compostela", un documento rilasciato dall’autorità religiosa locale, che certifica la visita al sepolcro di San Giacomo con l’indicazione dei chilometri percorsi (devono essere almeno 100 a piedi o 200 se si decide di partire in bicicletta). Tra i tanti pellegrini, lo scorso anno in 342 hanno intrapreso il Cammino a cavallo.