Per chi ama il #mare, la Calabria è sicuramente una delle regioni più belle da visitare. Uno dei posti più incantevoli e suggestivi di questa regione è senza dubbio la Riviera dei Cedri: l'isola di Dino, la Grotta Azzurra (foto 1), l'Arcomagno, sono solo alcuni dei posti meravigliosi che dovrete visitare e che vi lasceranno davvero senza fiato.

Snorkeling tra i pesci: le grotte dell'isola di Dino

Il mare della Riviera non è bello solo per chi lo osserva dalla spiaggia, la vera magia si nasconde sott'acqua. Che iniziate il vostro viaggio in barca, in canoa o a nuoto, non potrete assolutamente andar via senza prima esservi immersi nella Grotta Azzurra dell'Isola di Dino.

Le pareti sono ricche di fossili marini illuminati di un tenue azzurro riflesso dalle acque, sul fondale vivono splendidi esacoralli, forse tra i più belli del Mediterraneo, ma l'emozione più grande la regalano i pesci. Dentro la grotta decine e decine di pesci nuoteranno senza alcuna paura attorno a voi, immersi in un azzurro mozzafiato che vi lascerà senza parole. Vale davvero la pena di godersi questo spettacolo surreale.

La Grotta Azzurra è sicuramente la più bella, ma non è l'unica. Circumnavigando l’isola sarà possibile osservare anche la grotta del Monaco, la Grotta della Sardine, la Grotta delle Cascate (accessibile solo a nuoto o in canoa, ma non in barca) e la Grotta del Leone, che prende il nome da una roccia immersa nell’acqua che ha assunto una forma che ricorda molto realisticamente quella di un leone sdraiato.

I migliori video del giorno

L’isola è inoltre ricca di specie molto rare e particolari, la più importante delle quali è l’endemica Primula palinuri (inserita nella categoria Endangered della lista rossa della IUCN), che sta ripopolando le pareti calcaree da quando è stato vietato all’uomo l’accesso all’isola.

L'Arcomagno di San Nicola Arcella

Simbolo del comune di San Nicola Arcella è l’Arcomagno, un arco roccioso scavato nella roccia che sovrasta il mare e dà accesso a una delle spiagge più belle di tutta la Calabria. All’interno della Grotta dell’Arcomagno è presente una piccola sorgente di acqua dolce e aggirando la parete rocciosa per i più coraggiosi è possibile accedere alla Grotta degli Innamorati, una piccolissima cavità buia dove è possibile entrare uno per volta ma che all’interno è ampia e suggestiva grazie alla luce che filtra dall’apertura che si trova sul lato opposto.

Acqua dolce in mare!

L'Arcomagno non è l'unico punto in cui sgorga acqua dolce. In una piccola baia sotto la Torre Crawford (un'antica torre saracena che prende il nome dallo scrittore americano Lord Francis Marion Crawford), a meno di due metri di profondità, c'è una vera sorgente di acqua dolce nel mare! Nuotando non troppo lontano dalla riva, l'acqua diventa improvvisamente fredda e immergendosi con una maschera è possibile osservare il getto di acqua dolce che risale dal fondale e se ci si avvicina abbastanza è addirittura possibile sorseggiarla.

Non solo mare

La Riviera dei Cedri è splendida non solo grazie al mare, ma anche alla montagna! Poco lontano dalla costa è possibile entrare nel Parco Nazionale del Pollino e passeggiare su cime meravigliose che regalano panorami indescrivibili. Le valli sono altrettanto belle, incise dai corsi d'acqua, il più famoso dei quali è il fiume Lao dove è possibile fare rafting.

La Calabria è davvero una regione tutta da scoprire, dove è possibile apprezzare la ##natura in tutte le sue forme, non resta dunque che preparare i bagagli e partire per visitare questi meravigliosi angoli d'Italia. #vacanze estive