Chi si reca a Cracovia per la prima volta non può prescindere da una visita della Old Town ed in particolare dell'enorme Piazza del Mercato: la più grande Piazza Medievale europea, con ben 40.000 metri quadrati.

La sua particolarità, tuttavia, non risiede solo nella dimensione (di tutto rispetto!), ma anche e soprattutto nel fatto che l'enorme piazzale squadrato accoglie vari punti di interesse. Infatti, oltre al coloratissimo Mercato dei Tessuti (Sukiennice) che attualmente ospita numerosi banchetti coperti che vendono per lo più souvenirs, è possibile trovare anche la magnifica Basilica di Santa Maria, la Torre del Vecchio Municipio (visitabile, ma solo da aprile a ottobre), la minuscola Chiesa di Sant'Adalberto risalente al X secolo D.C. e una miriade di bar, pub e ristoranti.

Pubblicità
Pubblicità

La meravigliosa collina di Wawel

Un altro luogo imprescindibile per chi si reca a Cracovia è certamente la collina di Wawel, raggiungibile a piedi dal Centro storico. Infatti, questo è un luogo dall'atmosfera magica cui contribuiscono i numerosi monumenti che su di essa sorgono.

Basti pensare che la suddetta collina ospita il Castello con il cortile rinascimentale degli architetti fiorentini Francesco della Lora e Bartolomeo Berecci, la Cattedrale gotica dei santi Stanislao e Venceslao che ospita un'imponente esposizione delle tombe dei re polacchi a partire dal Trecento, una piazza centrale in cui i turisti amano scattare foto e selfie e vari affacci panoramici.

Non perdere le ultime notizie!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa di più oppure scopri qui tutti i Canali. Ti terremo aggiornato sulle novità che non puoi perderti!
Viaggi

Scendendo dalla Collina di Wawel è consigliabile fermarsi un momento (e magari scattare qualche foto) vicino al Drago, simbolo della città di Cracovia, situato a ridosso del fiume Vistola.

La piacevole sorpresa del cibo polacco

Ad essere onesti, non sono in molti i conoscitori e gli ammiratori del cibo polacco in Italia, ma questo non significa che in Polonia non si mangi bene.

Uno dei piatti tipici è rappresentato dai pierogi: dei deliziosi ravioli dai ripieni più disparati, cotti al vapore, al forno o fritti.

Pubblicità

A Cracovia, uno dei migliori luoghi (se non addirittura il migliore) per assaporare queste delizie culinarie è senza ombra di dubbio Pierogarnia Krakowiacy. Un punto vendita è situato proprio nel Centro storico, non troppo distante dalla Piazza del Mercato ed i suoi punti di forza sono: i prezzi davvero competitivi, la varietà dei pierogi proposti e l'atmosfera tipica dei locali polacchi di tradizione contadina.

Nei dintorni di Cracovia

Oltre alla metropoli di Cracovia c'è davvero molto da visitare.

In particolare, da molti intenditori di Viaggi viene consigliato di fare due gite in particolare (con andata e ritorno in giornata): la visita al campo di concentramento di Auschwitz e l'avventura nella Miniera d sale di Wieliczka.

Tanto Auschwitz (il cui nome polacco è, in realtà, Oswiecim) quanto Wieliczka sono raggiungibili con un treno in circa un'ora e rappresentano due esperienze uniche e, a modo loro, indimenticabili.

Dei campi di concentramento di Auschwitz si è scritto e letto moltissimo negli anni, ma visitarli di persona è tutt'altra cosa.

Pubblicità

Per quanto riguarda, invece, la Miniera di sale di Wieliczka è già di per sé emozionante entrare in una miniera, ma non è così scontato vedere una cattedrale costruita nella miniera (e a Wielickza questo è possibile). Inoltre, la cattedrale di Wieliczka conserva una magnifica scultura in sale dedicata a papa Giovanni Palo II.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto