Nuova tragedia sulle strade: non un tragico incidente stradale ma l'ennesimo #crollo di un #ponte che ha ucciso e ferito diverse persone. E' accaduto oggi (9 marzo 2017) sull'autostrada A14, un ponte è crollato tra Ancona e Loreto provocando morti e feriti.

Pubblicità

Crollo ponte su A14: due morti e due feriti

Due persone sono morte, si tratta di un uomo e di una donna, i cui corpi sono stati recuperati dai vigili del fuoco, secondo quanto riporta l'agenzia askanews.

Pubblicità

A provocare il crollo del ponte sull'A14 sarebbe stato - secondo quanto comunica in una nota Autostrade per l'Italia - il cedimento di una struttura provvisoria posizionata a sostegno del cavalcavia. Ponte che, viene specificato, era chiuso al traffico. Il tratto interessato dal crollo del cavalcavia è chiuso in tutte e due le direzioni. Una sola l'auto travolta dal ponte, secondo una prima ricostruzione dei fatti. Morti i due occupanti dell'auto. Sul posto, oltre ai vigili del Fuoco, sono presenti le forze dell'ordine e gli operatori sanitari del 118. Le due persone rimaste ferite a causa del crollo del ponte provvisorio lungo l'A14 vicino ad Ancona, secondo quanto si è appreso, sono stati trasportati in eliambulanza nell'ospedale di Torrette. Le loro condizioni non sarebbero gravi.

Giovane testimone: 'Siamo sotto choc'

Sconvolte le persone che hanno assistito al crollo del ponte e che per fortuna sono rimaste illese.

Pubblicità

Già circolano le prime testimonianze. ''Me lo sono trovato davanti caduto, all'improvviso, siamo tutti sotto choc", ha detto all'Ansa un giovane calabrese residente a Reggio Emilia che - secondo quanto riporta l'agenzia - è stato tra i primi a fermarsi davanti al ponte crollato sull'A14. "Poi abbiamo capito - ha aggiunto . che sotto c'era una macchina con delle persone. Terribile...''. Un'esperienza da dimenticare per il giovane calabrese. ''Siamo salvi per miracolo", ha detto. "Una signora davanti a me - ha raccontato all'Ansa - era scossa davvero, ha fatto una frenata e si è fermata a 10 metri dal ponte. E' successo tutto di colpo''.

I precedenti: ad Agrigento e a Lecco

Intanto, il prefetto di Ancona, Antonio D'Acunto, al fine di "individuare una soluzione alternativa - si legge in una nota - alla circolazione ordinaria, interdetta nella zona interessata dal crollo" ha convocato una riunione immediata del Comitato operativo della viabilità. "I soccorsi - ha spiegato il prefetto D'Acunto - sono arrivati subito, sono stati immediati". Quello di Ancona è il terzo ponte crollato in Italia negli ultimi anni: precedenti simili a Lecco e ad Agrigento. #marche