Le ultime notizie sulle pensioni di oggi 13 aprile 2017 ci arrivano dal resoconto dettagliato che è stato fatto dopo l'incontro di due giorni fa al Ministero del Lavoro tra una delegazione di lavoratori esodati composta da Claudio Ardizio, Roberta Bottaro, Gianni Giambenedetti, Luisa De Carli, Susanna Savini, Silvana Mangano, Tommaso Tatoli e Rita Carlizza e i rappresentati del Governo nelle persone del Dott. Luigi Caso, Capo Gabinetto del Ministero del Lavoro, il suo vice Dott. Leotta, Bruno Busacca (segreteria Tecnica), la direttrice DG Previdenza Concetta Ferrari e il Dott Stefano Listanti. Nella nottata di ieri Claudio Ardizio ha riportato dettagliatamente le richieste dei lavoratori che vogliono ottenere la nona salvaguardia per gli esodati, ma anche altri provvedimenti legislativi per i disoccupati, per Opzione donna e per i lavoratori in difficoltà..

Pubblicità

Pubblicità

Novità sulle Pensioni per esodati, precoci, Opzione donna: ecco cosa è successo al Ministero

Il resoconto dell'incontro scritto da Claudio Ardizio è molto lungo è dettagliato, ecco di seguito i passaggi principali, mentre potrete trovare il testo completo su alcuni gruppi facebook come ad esempio "Riforma #Pensioni: Parliamone". Ecco cosa è stato chiesto: " Richiesta eliminazione aspettativa di vita e dell'incremento anagrafico che ha colpito drasticamente le esodate/i, o richiesta del trattamento riservato con la ottava salvaguardia chiedendo il congelamento dell' ADV e dell'incremento del requisito anagrafico dal 2017 in poi affinché il requisito anagrafico avvenga al compimento dei 61 anni e 5 mesi. Altre richieste per esodate/i, opzione donna , disoccupate/i, #precoci, per cumulo dei contributi , sono riportate dopo"..

Pubblicità

Per quanto riguarda gli esodati Ardizio ha "Aperto la discussione rinnovando il tema, tuttora insoluto, degli esodati esclusi dall'8^ Salvaguardia, di cui fanno parte ex postali, ex Alitalia ed alcuni di altre aziende come HP e Swiss Re ecc, denunciando che tutte le salvaguardie finora emanate non hanno risolto definitivamente la questione . Ha consegnato anche ampia evidenza cartacea contenente anche copia della ns.lettera alla D.ssa Bagni Cipriani.Ha poi introdotto con dati , tabelle e documenti le nostre richieste e ha presentatato tabelle riguardanti la crescita esponenziale di AdV ed ipotesi di soluzione per le esodate ancora escluse , ipotizzando una platea di non più di 2.000 - 3.000 esclusi , mentre esistono notevoli risparmi dai 172.000 posti già finanziati nelle otto salvaguardie.Il Dott. Caso del MdL ha ascoltato l'esposizione, tuttavia facendo presente che comunque, in casi di provvedimenti legislativi di tale ampiezza, ci sarà sempre qualcuno escluso per motivi anagrafici. Egli ha affermato che il Fondo Esodati non esiste piu' (confluito in altro per altre finalità) e che il Governo non intende emanare una 9^ Salvaguardia.

Pubblicità

(...) A questo punto Ardizio ha chiesto un provvedimento legislativo per l'eliminazione dei prolungamenti temporali causati dalle leggi Sacconi prima (Aspettativa di Vita + incremento requisito anagrafico) e accelerati da legge Fornero poi , OPPURE proponendo di congelare il requisito a 61 anni e 5 mesi per tutti ( 61 anni +5 mesi +12 mesi di finestra)."

Pensioni ultime novità e notizie ad oggi 13 aprile

Nella seconda parte del resoconto pubblicato da Claudio Ardizio ha descritto prima l'incontro avvenuto con l'On. Fassina e poi quello con il vice presidente della commissione Lavoro alla Camera, Walter Rizzetto: " On. le Fassina ha proposto un gruppo di lavoro ristretto - che porti avanti la questione esodati con MdL e MEF. Ha suggerito a Gnecchi una risoluzione sul DEF e una creazione di un Gruppo di lavoro Ristretto con MdL MEF ( On Baretta ) e capi gruppi parlamentari della commissione lavoro, di cui faccia parte l'On.le Gnecchi - in prima battuta propone, richiamandosi alla riforma Dini (1995), di aprire la possibilità per tutti i 60enni (o età anagrafica da concordare eliminando/riducendo le attuali ADV ed adeguamenti età pensionabile delle donne) di poter chiedere il pensionamento con il ricalcolo contributivo, ricalcolo allora dichiarato non oneroso per il sistema previdenziale e da sempre caldeggiato dall'attuale presidente dell'INPS Boeri. Propone di chiedere la costituzione di un gruppo di lavoro in ambito MEF sotto la guida del sottosegretario On. Baretta per l'individuazione delle soluzione opportune per i non ancora salvaguardati".

Ecco quanto avvenuto nell' incontro con On. Rizzetto: "Anche a lui abbiamo raccontato degli incontri avvenuti con scambio di informazioni sull'andamento degli incontri in giornata e delle possibili soluzioni da prendere in considerazione per ottenere la 9^ salvaguardia definiva o estensione 8^ o altro provvedimento legislativo con le argomentazioni richieste dai comitati. Ardizio ha richiesto interrogazioni parlamentari sa Rizzetto sulla questione numerica degli esodati e l'On.le Rizzetto, come sempre fa, si è impegnato a portarne avanti 2 separate. Una per i numeri dei veri ESODATI NON accolti nella ottave e una per ex postali e ex Alitalia.

  • Condivide la proposta dell'On Fassina per la costituzione di un gruppo di lavoro in ambito Mef MdL;
  • Disponibile a ripresentare interrogazioni anche questo anno per il monitoraggio dell'8^ salvaguardia su NON accolte , ex postali , ex alitalia con distribuzione anno per anno

Rizzetto concordava con On. Fassina su istituzione di un Gruppo di Lavoro MdL MEF CAMERA e ha affermato che al più presto farà alcune nuove interrogazioni parlamentari per sapere i numeri e i dati dei risparmi della ottava e per richiedere assolutamente di concludere la questione degli esodati". #pensione anticipata