Sulla questione migranti il presidente del Consiglio, #Matteo Renzi, aveva presentato la sua proposta alla Commissione Europea. "Il migration compact è la soluzione, aiutamoli a casa loro con la cooperaione internazionale. Diamogli un modello di sviluppo e nel frattempo salviamo più vite umane possibili". E fin qui ha un senso, solo che il premier scivola sulla classica buccia di banana quando parla di "numero di arrivi nella media". A contraddirlo infatti non è l'opposizione ma il ministro dell'interno. Angelino Alfano indica chiaramente un numero che nel corso dei prossimi mesi potrebbe raggiungere quota 200.000 e la soglia di emergenza viene stimata intorno ai 160.000.

Pubblicità
Pubblicità

Salvini: 'Buona festa della Repubblica ... invasa'

Dai microfoni di "Radio Padania", il segretario nazionale della Lega Nord, #Matteo Salvini, ha augurato ironicamente agli italiani, in vista del 2 giugno, una "buona festa della Repubblica ... invasa dai migranti". Parole che hanno spazientito non poco Matteo Renzi che ha definito "meschino chi urla parole come emergenza ed invasione. Noi proponiamo di affrontare concretamente l'attuale crisi umanitaria nel Mediterraneo a differenza di chi suscita le paure della gente inseguendo voti". Secca la controreplica di Salvini: "Sarò meschino ma non sono complice o fesso". Sinceramente, non sappiamo se la proposta del Governo Renzi possa essere attuabile ma è comunque una proposta. Parlare di numeri in media con il passato è invece fuori luogo e su questo non ci piove.

Pubblicità

Quanto a Salvini, calvacare il leitmotiv di quella che in realtà è una crisi umanitaria è soltanto becero populismo. Se la Lega ha delle vere proposte le avanzi, purché non siano i soliti proclami di bassa...lega. #crisi migratoria