Ci avviciniamo sempre di più alle elezioni amministrative 2016 e le intenzioni di voto mostrano la situazione relativa alla sfida tra i candidati nelle principali città italiane. Sono specialmente Roma e Milano a catalizzare l’attenzione mediatica di questi tempi, dove ci si attenderà grande battaglia fino all’ultimo. In entrambe non c’è qualcuno che emerge prepotentemente, ma vediamo più nel dettaglio cosa hanno rilevato IPR Marketing e Tecnè in questi giorni, non solo per il primo turno, ma anche per il ballottaggio.

Elezioni comunali a Roma: Raggi in testa, inseguita da Meloni e Marchini

Sia IPR, che Tecnè, rilevano il maggior numero di preferenze per Raggi del M5S a Roma, rispettivamente il 25% e il 28,5%.

Pubblicità
Pubblicità

Nel primo caso abbiamo alle sue spalle appaiati Meloni e Marchini al 20%, mentre Giachetti insegue con il 19,5%; distante Fassina (8,5%), così come gli altri (7%). Nel secondo caso c’è l’esponente del Partito Democratico in seconda posizione con il 20,5%, mentre la candidata di Fratelli d’Italia e supportata pure da Noi con Salvini si trova appena dietro con il 20%; giù dal podio l’uomo dell’area popolare, appoggiato anche da Forza Italia dopo l’abbandono di Bertolaso, che si attesta al 19,5%. Per il candidato di Sinistra Italiana si registra il 7% ed i restanti sono al 4,5%. 

Al secondo turno, dove ci sono grandi probabilità di vedere la grillina lottare per il trionfo finale, avremmo una vittoria su tutti per Tecnè: vs Giacchetti (60 a 40 per cento); vs Meloni (53 a 47 per cento); vs Marchini (51,5 a 48,5 per cento).

Pubblicità

Un po’ differenti i dati rilevati da IPR, che mostra una sconfitta contro il CDX: vs Giacchetti (58 a 42 per cento); vs Meloni (51,5 a 48,5 per cento); vs Marchini (47,5 a 52,5 per cento). 

Elezioni amministrative a Milano: testa a testa Sala-Parisi, Corrado indietro

Completamente diverso lo scenario a Milano, dove la sfida sembra ridotta a due contendenti: Sala (CSX) e Parisi (CDX). Il primo è attestato al 38% per entrambi gli istituti di ricerca, mentre il secondo si trova al 38% per IPR e al 37,8% per Tecnè. Si prospetta dunque un avvincente duello, che di poco vedrebbe vittorioso l’ex commissario di Expo al ballottaggio (51 a 49 per cento per uno e poi 50,5 a 49,5 per cento per l’altro). In merito agli altri nomi, abbiamo Corrado (Movimento 5 Stelle) in terza posizione con il 15% per IPR, con Rizzo (SI) al 6% e gli altri al 3%. Tecnè, invece, mostra il candidato pentastellato al 16,5%, mentre l’uomo di sinistra al 5%, con gli altri invariati. Vi invitiamo a seguirci per scoprire altri sondaggi politici sulle prossime elezioni#Sondaggi politici #Elezioni Amministrative