Dopo avervi comunicato che il comune di Milano assumerà 450 educatori a tempo indeterminato, continuano i nostri aggiornamenti in ambito educativo. Alla Camera è stata presentata, mercoledì 28 settembre, una proposta di legge che chiede la presenza di sistemi di videosorveglianza presso gli asili nido, scuole dell'infanzia e strutture socio-assistenziali per disabili e minori in situazioni di disagio. 

Telecamere in classe: le finalità

Il nuovo disegno di legge si propone di tutelare i minori, gli anziani e i disabili, di contrastare i reati verso queste categorie e di favorire la raccolta di dati in caso di indagine. In realtà le #telecamere in classe e nelle strutture socio assistenziali potrebbero tutelare anche il professionista che presta servizio.

Pubblicità
Pubblicità

Questo perché, come è emerso in un'importante testimonianza che vi abbiamo riportato, spesso nelle comunità per minori le educatrici vengono aggredite o violentate dagli stessi ragazzi ai quali insegnano ad orientarsi e ad inserirsi nella società nostrana. Il rischio di una possibile violenza nelle comunità è tangibile, perché, in genere, si affida il turno di notte ad una sola persona. Scelta probabilmente dettata anche da motivi economici. 

Contenuto della proposta di legge

Se la proposta di legge venisse approvata, il Governo avrà un anno di tempo per adeguarsi alle nuove direttive. La legge prevede test psico-attitudinali e formazione continua, volta a coinvolgere anche le famiglie e gli enti territoriali. Gli adeguati requisiti di idoneità psico-attitudinale verranno verificati durante il momento dell'assunzione e verranno riesaminati con cadenza periodica.

Pubblicità

Questo perché il lavoro dell'educatore e del maestro porta ad un 'progressivo logoramento psico-fisico' dovuto al fatto che si presta servizio verso soggetti in 'condizioni di vulnerabilità'. 

Da sottolineare che la PDL si riferisce non solo agli educatori e ai maestri, ma anche agli operatori socio sanitari, agli infermieri e a tutti coloro che lavorano a contatto con disabili, bambini e anziani. La proposta di legge tornerà in Aula per essere discussa il 13 ottobre. 

E voi siete d'accordo con le telecamere in classe e nelle strutture socio assistenziali? Scriveteci cosa ne pensate.