Pubblicità
Pubblicità

L'#ansia da prestazione è dovuta ad avvenimenti remoti o di un passato recente e che influenzano il presente dell'individuo. Il disturbo è comune in soggetti che legano la propria autostima a riconoscimenti esterni, come ad esempio a volte succede agli studenti con i voti ottenuti. Nell'ambito dei #rapporti intimi vale la stessa regola e la stessa ansia.

L'ansia da prestazione

Molti uomini soffrono di questo disturbo, non solo nell'ambito dei rapporti sessuali ma anche in quelli interpersonali o scolastici. Quando si sta per fare una cosa ritenuta molto importante, specialmente se si hanno degli occhi puntati contro, può risultare più difficoltoso del previsto in quanto un sentimento di ansia comincia a svilupparsi.

Pubblicità

Questo avviene perché la paura di fallire sviluppa moltissimi pensieri e paure che, nel giro di pochissimi secondi, può inibire l'azione o portarla a compimento in modo scorretto. Si tratta di una forma di autodifesa della nostra mente che, a causa delle numerose probabilità che deve elaborare, preferisce interrompere l'azione piuttosto che portarla avanti. Nell'ambito dei rapporti intimi tra due persone l'ansia da prestazione è spesso molto comune, particolarmente nei maschi. Quando ci si trova in presenza di una donna molto bella, magari spogliata, accanto o in presenza di una donna di cui ci si è molto innamorati fa scattare nella mente dell'uomo un turbamento molto forte e profondo. Questo è dovuto alla paura di essere giudicati da chi si ritiene essere uno "status symbol" o da chi si ama, così creando stress.

Pubblicità

Gli ormoni prodotti dallo stress affievoliscono le #prestazioni e ci si può ritrovare a fare una brutta figura, proprio davanti a chi non si vorrebbe fare mai.

Se è bruttina è meglio

L'università di Radboud a Nimega, nei Paesi Bassi, ha condotto una ricerca scientifica su questo disturbo arrivando a dei risultati inaspettati. Per svolgere questo studio è stato utilizzato il metodo di Stroop: in psicologia cognitiva si tratta di un esempio di variazione nei tempi di reazione durante l'esecuzione di uno specifico compito. Ne è risultato che andare a letto con una persona non particolarmente bella [VIDEO], anche bruttina, all'uomo non produce l'ansia da prestazione. Durante il test, effettuato su un gruppo di studenti, è stato appurato che anche soltanto la presenza in webcam di una bella donna che li osservava riduceva le prestazioni.