Pubblicità
Pubblicità

Le ultime ore del 2017 saranno caratterizzate da un incremento dei soggetti che hanno contratto il virus dell'#Influenza. Già da tempo era stata lanciata l'allerta relativa all'#epidemia, soprattutto in vista delle basse temperature previste dei bollettini meteo che avrebbero ulteriormente messo a dura prova le difese immunitarie, soprattutto di bambini e anziani. Adesso che il #picco è dietro l'angolo, sono stati forniti alcuni consigli per evitare di essere colpiti dalla malattia che sta trattenendo a letto moltissimi italiani.

In arrivo il picco dell'influenza

Seppur si siano registrati numerosi casi di influenza, i medici hanno reso noto che in realtà il vero picco deve ancora arrivare [VIDEO].

Pubblicità

Al momento, infatti, sono state ospedalizzate numerose persone ma con sintomi piuttosto lievi e passeggeri, come semplici raffreddori o tracheiti. Anche se ciò ha messo in ginocchio il servizio di pronto soccorso di alcune grandi città, come quello di Milano, si è trattato solo di un preludio di ciò che invece accadrà nei primi giorni del 2018. A partire da Gennaio, infatti, è prevista una vera e propria epidemia di influenza con fenomenologie ben più incidenti sulla salute. Per questo motivo, molti enti e medici si sono mossi al fine di fornire un vademecum con tutti i consigli da seguire per evitare il contagio.

I consigli per evitare l'influenza

In vista del picco dell'influenza previsto per i primi giorni di Gennaio, è bene tenere a mente alcuni importanti consigli che possono aiutare a prevenirne il contagio.

Pubblicità

Innanzitutto si raccomanda sempre di prestare attenzione all'igiene personale: nello specifico è necessario lavare di frequente le mani, soprattutto nel momento in cui si è stati in luoghi particolarmente affollati, come supermercati e centri commerciali. Si consiglia, inoltre, di implementare l'assunzione degli alimenti contenti vitamina C, come ad esempio la verdura e la frutta, che possono diventare veri alleati contro l'influenza. Un altro e fondamentale aiuto viene dato dai vaccini: i soggetti over 65 che decidono di vaccinarsi sono meno propensi a contrarre l'influenza comune, accusando solo alcuni sintomi [VIDEO], decisamente più blandi rispetto al normale. Nel caso in cui si contragga il virus, è bene consultare il proprio medico, il quale prescriverà gli opportuni medicinali; nell'attesa che i principi attivi facciano effetto, si può aiutare l'organismo a riprendersi con minestre e bevande calde, assumendo così i giusti nutrienti per dare forza ed energia al corpo. Seguendo le prescrizioni del medico ed i consigli sopra riportati, l'influenza andrà via nel giro di 3-4 giorni.