Il maltempo continua a mietere vittime. A Carrara è accaduto un clamoroso disastro [VIDEO] per via dell'esondazione del torrente Carrione che scorre in provincia di Massa Carrara. E' quanto riferito dalla Protezione civile della Regione Toscana che è attualmente in stato di allarme generale per cercare di contenere ogni possibile problema. Una situazione che ha già riportato un morto ed un disperso, ma la cosa peggiore è che non sembra essere ancora finita. Nubifragio anche in Liguria: secondo quanto riportato da numerose fonti online, sarebbero già accaduti diversi allagamenti a Cogoleto, in provincia di Genova.

Fortunatamente i soccorsi sono arrivati ed hanno tentato di prosciugare i locali più a rischio, come i locali caldaie e quelli in cui vi sono serbatoi di gasolio o bruciatori. L'area interessata include le vie Miramare, dei Lagoni, delle Canisse. Nel capoluogo ligure la situazione di allarme è molto alta e la protezione civile ha già diffuso il proprio bollettino di allarta, soprattutto per informare la popolazione del pericolo di alberi caduti, strade interrotte, pali divelti dal fortissimo vento a raffiche che hanno raggiunto anche i 100 chilometri orari. Ma la situazione non è certamente meglio a Roma, dove i cittadini si sono svegliati questa mattina quasi sott'acqua. Nella giornata di ieri era stata diffuso l'allarme rosso, il grado più elevato, a causa del forte maltempo che si è spostato dal nord al centro.

Una condizione che ha portato anche alla chiusura di tutte le scuole della capitale italiana. Chiusi anche il Colosseo e i punti archeologici. Il Sindaco, inoltre, ha chiesto ai cittadini di limitare l'utilizzo dell'auto per evitare disagi, come incidenti, perchè si prevede un'altra ondata di maltempo per le prossime ore e sarebbe meglio rimanere in casa.

Anche i cittadini del Friuli-Venezia Giulia dovrebbero stare in allerta perché i fiumi di ben 73 comuni si sono ingrossati di molto e il rischio di una esondazione generale è molto alto. Oltre 320 volontari attivati ma si intima la prudenza più assoluta.