Karachi: la prima auto elettrica di Formula pakistanaè stataselezionata per partecipare al prossimo campionato Lincoln-2016. Il campionato della Formula SAE - che in Italia si è svolto per la prima volta sulla pista di Varano a settembre dello scorso anno - è riservato a monoposto che sono state progettate, disegnate e costruite solo ed esclusivamente da laureandi o neolaureati, che cercano di mettercela tutta per innovare e fare squadra.

Sviluppato da un gruppo di studenti PNEC-nust, il prototipo è stato presentato oggi in unhotel di Karachi."Essendo il primo Paese praticamente senza infrastrutture Formula Racing, in particolare per i veicoli elettrici, impianti o esperienza, il percorso che ci ha condotto fin qui a presentare questo veicolo da corsa elettrica in Pakistan è stato tutt'altro che facile".

Una sfida ai limiti del possibile

"Ilcoraggio e l'ingegno da soli non sarebbero mai bastati;l' idea non si sarebbe mai potuta realizzare senza il supporto dei nostri sponsor", ha detto il direttore di innovazione emarketingdi NUST, Salman Absar,e haringraziato pubblicamente la Banca Alfalahche con il suo'Rising Talent Programme" ha contribuito a finanziare il progetto.

"Per progettare e costruire la macchinaabbiamo dovuto superare numerosesfide, ma la determinazione non ci è mancata. E oggi ammiriamo orgogliosi la nostra creazione ", ha detto il capitano della squadra Abdul Aleem.

Dotata di una batteria ricaricabile (detta ancheaccumulatoreagli ioni di litio), la vettura pesa 275 kg ed è in grado di raggiungere la velocità massima di 110 chilometri all'ora con un'accelerazione di 0-75km in 4,8 secondi.

Tra le sue più importanti caratteristiche una cremagliera e untipo di sistema di sterzo a pignone oltre a un sistema di sospensione a bracci disuguali con aste di spintae ammortizzatori SP-4.

La Formula SAE Lincoln-2016 si terrà in Nebraska nel mese di giugno prossimo. 30 squadre provenienti da sei Paesi diversi si sono qualificate per partecipare. Il FERNsarà l'unica squadra a rappresentare non solo il Pakistan, ma l'intera Asia.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto