I venti caldi e il clima mite della stagione primaverile sembrano proprio non voler arrivare e le calde temperature che caratterizzano questa stagione sono per adesso solo un lontano ricordo.

Infatti nonostante la giornata di ieri, venerdì 10 maggio, aveva fatto sperare nell'arrivo del bel tempo, le previsioni metereologiche di questo weekend non portano buone notizie. Nella giornata di venerdì 10 maggio, le temperature si sono avvicinate a quelle previste nella media stagionale e il bel tempo ha riguardato quasi tutta la penisola, ad eccezione di alcune località del nord dove si sono verificati fenomeni di annuvolamento.

Ma a partire dalla giornata di oggi, è previsto un nuovo cambio di rotta.

L'arrivo del maltempo

Nella giornata di sabato 11 maggio, le temperature saranno nuovamente in discesa. Un vero e proprio ciclone artico proveniente dalla Scandinavia è in arrivo sulla penisola, e nelle prossime ore sarà previsto un drastico abbassamento della temperatura, pioggia e neve ad alta quota.

Il maltempo interesserà inizialmente il Nord Italia e porterà nelle regioni settentrionali, forti fenomeni temporaleschi, caratterizzati da grandine, pioggia e venti freddissimi che raggiungeranno anche il sud Italia nella giornata di domenica 12 maggio. Il cambiamento climatico sarà percepibile dal Nord Italia già durante la mattinata di sabato, in quanto è prevista neve fino a 1500 metri.

Nel corso della giornata la perturbazione si sposterà e raggiungerà le regioni della Lombardia, del Trentino Alto Adige, del Veneto e del Friuli Venezia Giulia, fino ad arrivare nel corso della serata anche in Liguria e in Emilia Romagna.

I fenomeni temporaleschi più intensi saranno attesi nella giornata di domenica 12 maggio, quando il maltempo arriverà anche nel sud Italia e l'intera penisola sarà così raggiunta dal ciclone artico che porterà acquazzoni ovunque.

Quando tornerà il bel tempo?

L'Italia attende con trepidazione l'arrivo definitivo delle temperature calde e del bel tempo. Tuttavia la situazione sembra non voler stabilizzarsi e le temperature continuano a mantenersi da tempo, sotto la media stagionale. Nel Nord Italia i valori registrati sono addirittura di 8-10° inferiori rispetto alla media.

Ma non occorre allarmarsi, anche se con un po' di ritardo, l'innalzamento delle temperature è previsto dopo la seconda settimana di maggio, precisamente intorno alle giornate del 18 e 19 maggio, grazie ad un anticiclone africano in discesa dalla Francia. Si spera così di poter dare finalmente il benvenuto a maniche corte ed occhiali da sole durante l'ultima settimana del mese.

Segui la pagina Previsioni Meteo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!