Ancora qualche giorno e poi il sole e le temperature quasi primaverili di questo inizio di febbraio lasceranno spazio al ritorno del freddo e del maltempo di marca tipicamente invernale.

L'alta pressione artica porta l'aria gelida in Italia

È quello che annunciano le Previsioni meteo del sito specializzato in meteorologia e ambiente 'IlMeteo[.]it'. Un movimento di alta pressione verso il Nord Europa innescherà infatti la discesa di aria gelida proveniente dalle regioni artiche prima in direzione dei Balcani, per poi arrivare in Italia.

Le conseguenze saranno traumatiche per il clima, con un brusco passaggio dal tepore atipico di questi ultimi giorni provocato dall'anticiclone africano che ha attraversato la penisola al freddo glaciale che porterà in dote una gran dose di maltempo sotto forma di pioggia, temporali, neve e grandine.

Martedì 4 arriva il vento gelido, da mercoledì 5 le nevicate a bassa quota

Se in Sicilia, nel resto del Meridione e anche a Roma di recente si sono toccate punte di venti gradi e oltre, la situazione, secondo quanto riportato da 'IlMeteo.it' è destinata a cambiare in modo repentino nei prossimi giorni.

I primi importanti mutamenti meteorologici potrebbero già verificarsi nel tardo pomeriggio di martedì 4 febbraio, quando cominceranno a soffiare venti sempre di più forte intensità, inizialmente al Nord, ma poi anche nelle Marche, in Abruzzo e in Molise. Mercoledì 5 febbraio l'aria fredda generata dall'altra pressione artica farà ancor più breccia nella penisola e i venti gelidi della tramontana si diffonderanno con ancor più vigore.

Il maltempo, in questa prima fase, colpirà in particolare il medio Adriatico e diversi settori del Sud, provocando piogge e temporali sparsi, ma anche nevicate e grandinate pure a bassa quota, sotto i 600 metri di altitudine. Non sono escluse nemmeno le bufere. Le regioni più a rischio sono Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, parte della Campania, della Calabria e del nord della Sicilia. Nel resto della regione il clima sarà leggermente migliore, pur con bruschi cali della temperatura provocati dai freddi venti di tramontana.

Lieve miglioramento giovedì 6, weekend senza grandi variazioni

Un leggero miglioramento è previsto nella giornata di giovedì 6 febbraio, in virtù del fatto che la perturbazione dovrebbe lasciare l'Italia e quindi riportare un po' di tranquillità dal punto di vista del clima. Da venerdì 7 febbraio e per il resto del weekend l'alta pressione potrebbe fare ritorno sulla penisola, senza grossi mutamenti meteorologici. In generale durante questa settimana si avrà un ritorno a temperature al di sotto dello zero nella notte e nelle prime ore del mattino, sopratutto al Nord e nelle zone interne del Centro Italia.

Segui la pagina Previsioni Meteo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!