C'è mancato poco: il Napoli, di Rafa Benitez, stava espugnando l'"Emirates Stadium" dell'Arsenal, grazie ad un uno-due siglato da Lorenzo Insigne e da Goran Pandev, e solo nel finale della partita i Gunners sono riusciti a pareggiare le sorti della gara, grazie a  Giroud in acrobazia e a Koscielny proprio a tempo scaduto. C'è da segnalare un calcio di rigore parato brillantemente dal nuovo portiere azzurro Reina, su piazzato effettuato da Podolski.

Il primo tempo ha visto il Napoli, più agile e manovriero, con un Lorenzo Insigne in grande spolvero, capace di realizzare con un tocco sublime, la rete del momentaneo vantaggio azzurro, dopo sei minuti dall'inizio del match.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale SSC Napoli

Arsenal, quasi intontito, nella prima mezzora, e incapace di segnare perfino su calcio di rigore. Infatti Reina riusciva a respingere abilmente, un calcio di rigore, battuto da Podolski, concesso, forse troppo magnanimamente dall'arbitro  Friend, che ha diretto la gara, comunque in modo abbastanza discontinuo, e molto discutibile.

Il replay, infatti, lascia molti dubbi, sull'eventuale intervento di Behrami su Gibbs. Il raddoppio ottenuto da Pandev, su assist smarcante di Hamsik, è il giusto compenso al primo tempo dei partenopei.

Nella ripresa, fa il suo esordio ufficiale con la maglia del Napoli, Gonzalo Higuain, ma la sua prestazione, i suoi primi 45 minuti, con la maglia azzurra, non rimarranno nella storia; infatti risulta impalpabile, la partita della punta argentina, ex-Real Madrid. I partenopei, subiscono un po' le avanzate inglesi e proprio nel finale  subiscono un pareggio, che, molto probabilmente è il risultato più giusto, visto l'andamento della ripresa, con l'Arsenal, prevalentemente in attacco e azzurri a difendersi.

Rafa Benitez ha rilasciato queste dichiarazioni al sito ufficiale della S.S.C.

I migliori video del giorno

Napoli, dopo il pareggio ottenuto contro l'Arsenal, nel mini-torneo denominato "Emirates Cup": "Sono soddisfatto, è stata una buona partita. Per molti tratti della partita abbiamo dimostrato ciò che sappiamo e dobbiamo fare. Certamente ci è mancata l'intensità per tutti i novanta minuti ma in questo periodo ci sta.Dobbiamo migliorare nell'amministrare la palla ed il gioco. Nel secondo tempo per questo motivo abbiamo sofferto la pressione dell'Arsenal. Ma lavoriamo per crescere, dobbiamo migliorare e già vedo progressi. Reina ? Lo conosco e so quanto vale. E' un portiere di alto livello e con ci sono giocatori importanti, insieme ad altri che arriveranno. Il Napoli è una grande squadra italiana che vuole diventare grande anche in Europa".

Tabellino: Arsenal-Napoli 2-2

Arsenal: Fabianski; Jenkinson (11' st Sagna), Koscielny, Mertesacker, Gibbs; Ramsey (18' st Chamberlain), Wilshere (18' st Arteta); Gnabry (11'st Walcott), Rosicky, Podolski; Giroud. A disposizione: Martinez, Akpom, Miquel, Zelalem.

All.: Wenger. 

Napoli: Reina; Mesto, Cannavaro, Britos (18' st Albiol), Armero; Behrami (40' st Dzemaili), Inler; Insigne (31' st Dossena), Hamsik (20' st Mertens), Callejon (1'st Maggio); Pandev (1'st Higuain). A disposizione: Rafael, Zuniga, Fernandez, Radosevic, Calaiò. All.: Benitez.

Arbitro: Friend (ING)

Marcatori: 7' Insigne (N), 28' Pandev (N), 27' st Giroud (A), 41' st Koscielny (A)

Ammoniti: Dossena (N)