Il Calciomercato ha chiuso ufficialmente i battenti lunedì alle 23, senza regalare grossi colpi dell'ultim'ora; le contrattazioni ricominceranno a partire da gennaio 2014 quando avrà inizio la sessione invernale.

Ma non tutto si è davvero concluso: restano in stand-by le posizioni degli svincolati, giocatori che attualmente non sono tesserati con alcun club. I calciatori in questione potranno scegliersi una nuova squadra in qualsiasi momento.

I nomi di alcuni svincolati sono di lusso: si parte da Tommaso Rocchi, ex capitano della Lazio e nella passata stagione in forza all'Inter di Stramaccioni.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Calciomercato

Non è escluso per lui proprio un clamoroso ritorno in maglia biancoceleste, visto che la formazione capitolina non è riuscita a comprare nessun attaccante da affiancare a Klose e Floccari.

Ma c'è anche un certo Vincenzo Iaquinta, a cui è scaduto a giugno il contratto che lo legava alla Juventus; per l'ex Udinese ci sarebbero delle offerte, ma al momento non c'è nulla di concreto.

A centrocampo, ci sono almeno un paio di nomi molto interessanti: Dejan Stankovic e Momo Sissoko.

Il serbo potrebbe trasferirsi alla Lazio, club in cui ha militato dal 1998 al 2004, mentre il maliano si sta guardando attorno alla ricerca di un club preferibilmente italiano.

Non meno intriganti le piste che portano ad altri sei atleti: Bogdani, Corradi, Bonazzoli, Onyewu, Belardi e il terzo portiere del Real Madrid Antonio Adan.

Nelle prossime ore potrebbero esserci già novità in merito, anche se ovviamente il rischio che alcuni di loro non riescano a stringere accordi con qualche compagine è comunque alto.

I migliori video del giorno