Finisce in parità il derby d'Italia tra Inter e Juve. Tutto si decide in due minuti. A portare in vantaggio i nerazzurri è Maurito Icardi. Quando vede bianconero l'argentino sembra divertirsi a perforare Buffon. Anche lo scorso anno, il giovane attaccante, che militava in maglia blucerchiata, diede grandi dispiaceri alla Juve, segnando ben tre reti, in due gare. Questa volta ne ha fatto un'altra di ottima fattura, ma non è bastata per battere la Juve che è riuscita ad agguantare subito il pari con Vidal.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Juventus

Pubblico delle grandi occasioni al Meazza: grande tifo e stupenda coreografia nella curva interista.  Mazzarri contro i campioni d'Italia  conferma la difesa a tre con Campagnaro, Ranocchia e Juan Jesus in difesa, a centrocampo, insieme a Guarin e Cambiasso centrali, gioca dall'inizio Taider.

Sugli esterni ci sono Nagatomo e Jonathan con Alvarez a supporto di Palacio, unica punta. Conte risponde con un 3- 5- 2 con Tevez e Vucinic in attacco.

L'Inter è caricatissima. La squadra nerazzurra parte forte. Al 13' un gran tiro di Nagatomo viene respinto con i pugni da Buffon. La Juve riesce ad organizzarsi intorno al trentesimo: Pogba davanti ad Handanovic prova il tiro che però non impensierisce il portiere nerazzurro. Palacio, nel frattempo, si muove bene su tutto il fronte offensivo, creando pericolosi inserimenti di Nagatomo prima e Cambiasso poi. Al 42' Taider costringe Buffon alla deviazione in angolo.

Nella ripresa, Conte sostituisce Lichtsteiner, ammonito, con  Isla. L'Inter è viva e cerca il gol con Palacio. La Juve però risponde con un incontenibile Tevez che lotta su ogni pallone, servendo un assist delizioso per Vidal che, in piena area, fallisce l'occasione.

I migliori video del giorno

Al 67' Mazzarri sostituisce Taider con Icardi. Alvarez gioca da mezza punta. Nella Juve, entra Quagliarella ed esce Vucinic.

Al 73' la gara si sblocca in favore dell'Inter: iniziativa di Alvarez che con uno scatto poderoso ruba palla a Chiellini, delizioso assist per Icardi che con un gran destro batte Buffon. Passano due minuti e la Juve pareggia con Vidal, su servizio di Asamoah. I bianconeri poi provano a portarsi in vantaggio con Tevez prima, che sfiora il palo e un destro di Pogba poi, parato da Handanovic. Nel finale, dopo alcuni cambi operati dai due tecnici (Kovacic per Alvarez tra i nerazzurri e Padoin che rileva Pirlo) la Juve sfiora il gol con Isla che tira sul fondo.

Inter - Juventus   1 - 1

Marcatori: 73' Icardi, 75' Vidal.