La voce circolava già da diversi giorni, ma l'ufficialità è giunta solo nelle ultime ore: Roberto Mancini prenderà il posto di Fatih Terim sulla panchina del Galatasaray. L'accordo, di durata triennale, porterà nelle casse del tecnico di Jesi una cifra vicina ai 7 milioni di euro l'anno, importo ritoccato proprio nella giornata odierna dal ricco presidente Unal Aysal per sbloccare definitivamente la trattativa.

Roberto Mancini, dopo i 4 anni trascorsi sulla panchina del Manchester City, si prepara così ad una nuova sfida alla guida di uno dei top-club europei del momento, dove trovano spazio calciatori del calibro di Wesley Snejder, Didier Drogba, Burak Yilmaz e Felipe Melo.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Champions League

L'ex attaccante di Sampdoria e Lazio ha allenato in precedenza, oltre ai "Citizens", anche Inter, Lazio e Fiorentina, conquistando 3 scudetti ed 1 campionato inglese, 4 Coppe Italia, 2 Supercoppe Italiane, 1 Coppa d'Inghilterra ed 1 Community Shield (l'equivalente della Supercoppa Italiana in Premier League).





Il Galatasaray, al momento al 10° posto in campionato dopo 4 pareggi ed una sola vittoria, punta a risalire la classifica e a disputare la Champions' League da protagonista.



L'esordio sulla panchina dei giallorossi di Istanbul, poi, sarà di quelli affascinanti: allo Juventus Stadium di Torino, infatti, il Galatasaray affronterà i bianconeri di Antonio Conte per il secondo incontro valido per il girone eliminatorio di Champions' League.

Nelle prossime ore andrà in scena la prima conferenza stampa di Mancini da neo-allenatore del Galatasaray.