Una serata fantastica per tutta la Genova rossoblu; un successo strameritato che ha fatto vivere una notte di festa a tutti i tifosi genoani. Il derby della Lanterna è stato vinto nettamente dal Genoa contro una Sampdoria, che non è mai entrata in partita. 3-0 il risultato finale. Le reti portano la firma di Antonini, Calaiò e Lodi. Un tris d'assi per battere una squadra blucerchiata irriconoscibile.

Grandissima prova anche di Alberto Gilardino, al quale è mancato davvero solo il goal, per raggiungere l'apoteosi. Con questa vittoria i genoani conquistano i primi tre punti del torneo, mentre la Sampdoria rimane a quota 1.

Fabio Liverani, allenatore del Genoa, ha rilasciato alcune dichiarazioni sulle frequenze di Rai Due al termine della vittoria sulla Sampdoria. Ecco quanto evidenziato: "Un inizio facile con Inter e Fiorentina sarebbe stato impossibile. Sapevamo che avremmo avuto delle difficoltà, dobbiamo costruire e ricostruire puntando sul gioco e sui giovani importanti, abbiamo chiuso il mercato all'ultimo momento, data anche la crisi che colpisce il mercato. Abbiamo lavorato su un modulo, poi abbiamo pensato a cambiarlo, considerando anche i giocatori arrivati. Agli attaccanti oggi faccio un plauso specialmente per la partita in fase di non possesso, avere due attaccanti così riduce le difficoltà per il resto dei compagni. Abbiamo grandi qualità sugli esterni, lavoreremo su questi due moduli, che sono quelli di riferimento, perché dobbiamo poter variare anche considerando l'ottima rosa che ho a disposizione".

Delio Rossi, allenatore della Sampdoria, ha rilasciato alla Domenica Sportiva alcune dichiarazioni, al termine della sfida persa col Genoa per 3-0. Ecco quanto evidenziato dal tecnico doriano: "Siamo mancati sotto vari aspetti, troppo brutti per essere veri, chiedo scusa alla nostra gente che ci tiene. Dobbiamo trarre insegnamenti da questa partita, perché penso che si debba vedere qualcosa in più sul campo. Abbiamo scelto un certo tipo di giocatori, sta a me tirarne il meglio. Abbiamo una squadra che si deve salvare e lo sappiamo. Nei gol ci sono sempre errori, se gli attaccanti sono liberi di girarsi e tirare qualcosa abbiamo sbagliato".

Ecco di seguito il tabellino della gara:

Sampdoria (3-5-2): Da Costa; Gastadello, Palombo, Costa; De Silvestri, Obiang, Krsticic, Bjarnason (46' Soriano), Regini (67' Sansone); Eder (76' Pozzi), Gabbiadini. Allenatore: Delio Rossi. A disposizione: Fiorillo, Castellini, Mustafi, Barillà, Salamon, Renan, Gentsoglu, Rodriguez, Gavazzi.

Genoa (3-5-2): Perin; Gamberini (69' De Maio), Portanova, Manfredini; Vrsaljko, Kucka, Lodi, Matuzalem (65' Cofie), Antonini (72' Santana); Gilardino, Calaiò. Allenatore: Fabio Liverani. A disposizione: Donnarumma, Bizzarri, Blaze, Biondini, Fetfatzidis, Centurion, Stoian, Konate, Bertolacci. 

Arbitro: Rizzoli.

Marcatori: 9' Antonini, 50' Calaiò, 66' Lodi.

Ammoniti: Manfredini, Gilardino, Santana (G), Regini, Bjarnason, Costa, Soriano, Pozzi (S).