Vince e convince la Benitez-band: prestazione davvero importante e di grande fattura quella della compagine azzurra; al Livorno non basta l'impegno al cospetto di un Napoli ben schierato - nonostante le pesanti assenze di Higuain, Maggio, Albiol e Zuniga - e cinico in fase realizzativa. Ancora protagonista Goran Pandev, autore di una prova maiuscola e della rete che ha aperto la goleada partenopea; bene anche il folletto belga Dries Mertens, osservato speciale di giornata e apparso in condizioni eccellenti.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie A



GORAN E DRIES SUGLI SCUDI - Bastano appena tre minuti al Napoli che colpisce in contropiede: scatto di Mertens, assist al bacio per Pandev che infila il portiere Bardi con un forte mancino.

Il macedone ritrova la rete dopo la doppietta della scorsa giornata contro il Genoa a Marassi. Al 26' doccia gelata per i labronici: Inler riceve ai 25 metri, con una finta si libera di una marcatura e lascia partire un potente e preciso sinistro dalla distanza: l'incertezza di Bardi facilita la conclusione vincente per il raddoppio. La bellissima conclusione dello svizzero Emeghara, che lambisce il palo alla destra di Reina, aggiunta a qualche giocata del giovane Duncan, rendono meno amara la prima frazione per la squadra amaranto.

CALLEJON E MAREK CHIUDONO LA GARA - Il secondo tempo si apre con un Napoli ancor più determinato a chiudere la gara e, dopo 8 minuti di gioco, è ancora il macedone Pandev ad innescare in contropiede questa volta Josè Callejon che spiazza l'incredulo Bardi e trova il tris.

I migliori video del giorno

Il giovane portiere livornese di proprietà dell'Inter avrà poi l'opportunità, qualche minuto più tardi, di rendere quantomeno più decorosa la sua prestazione con un ottimo intervento su piazzato di Mertens. Nulla ha potuto però sull'ennesimo letale contropiede azzurro sull'asse Mertens-Insigne: conclusione dell'attaccante di Frattamaggiore ribattuta dall'estremo difensore che involontariamente appoggia sul piede di Hamsik, che trova il definitivo 4-0 e il quinto gol stagionale.

SECONDI, ASPETTANDO IL BIG-MATCH - Il successo contro il Livorno rilancia gli azzurri alle spalle della capolista Roma, a punteggio pieno e protagonista di un inizio di campionato eccezionale (sette vittorie in altrettanti match). Alla ripresa ci sarà proprio Roma-Napoli, inizialmente prevista il 19 ottobre ma, per evitare problemi di ordine pubblico (ci sarà una manifestazione nella capitale dei Cobas e dei No Tav)il Prefetto di Roma Pecoraro ha deciso - in accordo con le società interessate - di anticiparla a venerdì 18 alle ore 20:45.



Tabellino di NAPOLI-LIVORNO 4-0 (2-0)

Napoli (4-2-3-1): Reina sv, Mesto 6, Fernandez 6.5, Britos 6.5, Armero 6, Inler 6.5, Behrami 6.5, Callejon 6.5(68' Insigne 6), Hamsik 6(84' Bariti sv), Mertens 7, Pandev 7.5(76' Duvàn Zapata 6). All. Benitez 7

Livorno (3-5-2): Bardi 4.5, Coda 5.5, Rinaudo 5, Ceccherini 5.5; Schiattarella 6, Luci 5(66' Siligardi 6), Duncan 6, Greco 5(53' Piccini 5.5), Mbaye 6; Emeghara 6(70' Belingheri 5.5), Paulinho 5. All. Nicola 5.5

Arbitro: Bergonzi di Genova 6. Marcatori: 3' Pandev, 26' Inler, 54' Callejon, 83' Hamsik . Ammoniti: Luci e Rinaudo.