Quello che contava era portare a casa i tre punti. E così è stato: la vittoria contro i francesi al San Paolo è stata molto più faticosa del previsto. Del resto però, in Champions è tutta un'altra musica. La superiorità tecnico-tattica del Napoli rispetto ai transalpini era cosa ben nota, ma nella massima competizione europea i tatticismi e i pronostici contano ben poco.

L’OM ha provato a fare la partita, mettendo in difficoltà i partenopei in più occasioni e con impegno ha segnato due gol (A.Ayew in apertura, Thauvin per il momentaneo 2-2), che hanno "costretto" il Napoli a giocare con più convinzione, mettendo in chiaro la preminenza offensiva dei suoi uomini, con Gonzalo Higuain protagonista assoluto e autore di due - pesantissime - reti.

Il Girone F ha preso una piega incredibile: se gli azzurri riuscissero a strappare almeno un pari col Borussia (sconfitto in Germania dall'Arsenal, a 9 punti come il Napoli) nella prossima trasferta di Dortmund, sarebbero qualificati con un turno d'anticipo.

Primo tempo – Parte bene l'OM, che gioca con orgoglio e impegno. Il Napoli, senza Behrami e Hamsik dall'inizio, ha sofferto un po'a prendere in mano le redini del gioco. In apertura, il belga Mertens ha avuto l'occasione per portare in vantaggio i suoi, ma la spreca clamorosamente mandando fuori il pallone dopo una bella intuizione di Higuain. Gol sbagliato, gol subito: una storia che si ripete sempre. Lo sa bene Andrè Ayew, che approfitta di un leggero Maggio in marcatura e di testa fredda Reina e tutto lo stadio di Fuorigrotta.

La reazione del Napoli è cinica e rabbiosa e, dopo dodici minuti, trova il pari con un gran gol mancino di Inler e la rete del sorpasso di Higuain, con un destro volante su sponda involontaria di N'koulou. 1-2 determinato dei partenopei, che chiudono meritatamente in vantaggio la prima frazione.

Secondo tempo – Comincia male il Napoli, che soffre la determinazione di un Marsiglia volenteroso e subisce la rete del pareggio (al 64') con un bel tiro al volo di Thauvin, che anticipa il "dormiente" Armero in marcatura.

Benitez inserisce Hamsik per uno spento Pandev e la gara prende una piega diversa: passaggi veloci e pressing asfissiante degli azzurri sui marcatori francesi e, sin prisa y sin pausa, arriva il terzo gol, firmato Higuain. Il Napoli ha anche avuto l'opportunità di arrotondare il risultato con un palo di Insigne, ma sarebbe stato un passivo troppo pesante per i ragazzi di Baup, fanalino di coda di questa Champions. 3-2 il finale. Napoli continua il suo sogno europeo.

Tabellino di NAPOLI – O. MARSIGLIA 3-2

Marcatori: 10' A. Ayew (M), 22' Inler (N), 24' Higuain (N), 64' Thauvin (M), 75' Higuain (N)

Napoli (4-2-3-1): Reina 6, Maggio 5.5, Fernandez 5.5, Albiol 6.5, Armero 5, Dzemaili 6 (90' Behrami sv), Inler 7, Callejon 6.5, Pandev 5.5 (66' Hamsik 6.5), Mertens 6 (83' Insigne sv), Higuain 7.5. Allenatore: Rafa Benitez 6.5

Olympique Marsiglia (4-2-3-1): Mandanda 6, Abdallah 5.5, Diawara 5, N'Kolou 5, Morel 5.5, Romao 6 (83' Lemina sv), Cheyrou 6, Thauvin 6.5, Valbuena 6.5 (dal 57' Payet 6), A. Ayew 6.5, J. Ayew 5.5 (67' Gignac 6). Allenatore: Ele Baup 6.5.

Arbitro: Sergei Karasev (Rus) 6

Ammoniti: Fernandez (N), Payet, Romao(M).