Dove sia finita la Juve Stabia che lo scorso anno, ma anche due stagioni fa, giocava un gran calcio, è un mistero tuttora irrisolto. La sconfitta subita in casa contro un volenteroso Cesena, in una gara valida per la nona giornata del campionato cadetto, è la dimostrazione che molto probabilmente l'esperienza di mister Braglia (assente in panchina per squalifica) in quel di Castellammare di Stabia è giunta al capolinea.

Perdere in casa allo stadio Menti di Castellammare di Stabia, per 0-2 non sarà certamente piaciuto ai tifosi campani, che avrebbero desiderato una stagione migliore dai propri idoli.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie B

Invece con questa sono sei le sconfitte in nove gare per le Vespe e la panchina di Braglia è ormai più traballante che mai.

Defrel e Garritano hanno steso, senza grandi problemi, la strenua difesa degli stabiesi, al canto del cigno.

D'altronde la classifica parla chiaro e ai numeri non si può mentire: Juve Stabia penultima con soli 5 punti raccolti in nove gare, frutto di 1 vittoria, 2 pareggi e ben 6 sconfitte, 7 goal segnati e ben 17 subiti, fanno della compagine campana la squadra col peggior numero di reti  al passivo della cadetteria. Se non è crisi questa poco ci manca.

Quindi non dobbiamo esaltare troppo la vittoria ottenuta dai romagnoli, giacché la squadra del tecnico Bisoli, ha onorato il campo, con disciplina ma senza eccellere in maniera cosi evidente. E' da sottolineare che anche il Cesena è sceso al Menti di Castellammare di Stabia priva di molti titolari. Con una squadra molto rimaneggiata, che però ugualmente è riuscita a vincere, grazie al modulo ad albero di Natale, con Succi punta centrale.

Grazie a questo successo i romagnoli si portano a quota 17 punti, in classifica, agganciando al secondo posto, l'Empoli.

I migliori video del giorno

A -2 punti dalla capolista Lanciano.

Il tecnico del Cesena Bisoli ha rilasciato alcune importanti dichiarazioni al termine della sfida, vinta in trasferta contro le Vespe stabiesi. Ecco quanto evidenziato ai microfoni di Tutto Juve Stabia: "Oggi abbiamo disputato una gara quasi perfetta. Sono orgoglioso dei miei ragazzi, che si dimostrano sempre in grado di replicare in partita quello che proviamo durante la settimana. Garritano ha sempre lavorato con grande impegno e si è meritato la possibilità di giocare dal primo minuto. Anche Defrel ha ripagato in pieno la mia fiducia".

Ecco di seguito il tabellino di Juve Stabia-Cesena 0-2

JUVE STABIA: (3-5-2) Calderoni; Martinelli, Contini, Dinunzio; Vitale, Ciancio (11'st Ghiringhelli), Davì, Doninelli (1'st Diop), Scozzarella (22'st Suciu); Di Carmine, Sowe. A disp. Viotti, Murolo, Mezavilla, Diop, Djiby, Baraye, Doukara. All. Isetto

CESENA: (4-3-3) Campagnolo; 14 Volta, Consolini, Capelli, Renzetti; Cascione, Tabanelli (45'st Capellini), De Feudis; Garritano (20'st D'Alessandro), Defrel (39'st Ingegneri), Succi.



A disp. Coser, Granoche, Galli, Vanturini, Yabre, Arrigoni All.Bisoli

ARBITRO: Mariani di Aprilia. MARCATORI: Defrel 12'pt, Garritano 6'st. ESPULSI: nessuno. AMMONITI: Renzetti, Tabanelli, Garritano, Capelli (C), Scozzarella, Dinunzio (J)