Erano tre anni che lo sognava e finalmente ci è riuscito. Cristiano Ronaldo ha vinto a Zurigo il Pallone d'Oro 2013. Non è la prima volta per il portoghese, infatti ci era già riuscito nel 2008, ma oggi il trofeo ha un gusto diverso. Nel triennio 2009-2011, Leo Messi ha sempre avuto la meglio su di lui, questa volta però il giocatore del Real Madrid lo ha battuto nettamente: a Cristiano Ronaldo sono stati assegnati 1365 punti, Lionel Messi, invece, ne ha ricevuti solamente 1205; al terzo posto si è classificato Frenk Ribery con 1127 punti.

«Non trovo le parole per descrivere ciò che provo in questo momento.

Grazie a tutti, grazie ai miei compagni, al Real Madrid, alla nazionale e alla mia famiglia. Questo è un onore enorme per me, non potete capire quanto sia difficile vincere questo trofeo; è un momento molto emozionante». Con queste parole e con le lacrime agli occhi, Cristiano Ronaldo ha ringraziato chi lo ha accompagnato fino a questo momento, compresi la sua fidanza, il suo agente e Florentino Perez, Presidente del Real Madrid.

Insieme a Ronaldo, a Zurigo è stato premiato anche Zlatan Ibraimovic per il gol più bello dell'anno: una rovesciata incredibile da circa 40 metri in occasione del match Svezia-Inghilterra.

A Jupp Heynckes va invece il premio come migliore allenatore dell'anno 2013.

L'allenatore del Bayern a regalato alla città di Monaco di Baviera un anno fantastico dal punto di vista calcistico vincendo il triplette: Bundesliga, Coppa di Germania e Champions League.