La Juve dei record corre verso lo scudetto come un treno ad alta velocità e continua la sua marcia inarrestabile. A farne le spese stasera è stata la Sampdoria, unica squadra a fare bottino pieno contro i ragazzi di Conte nella stagione passata. Quest'anno però pare non ve ne sia per nessuno e così i blucerchiati pagano dazio come già all'andata a Marassi.

Primo tempo piacevole con la Juve a fare la partita che trova il vantaggio al 18' con il solito Vidal giunto al nono centro stagionale. Al 24' LIorente fa 2-0 di testa e la partita parrebbe in ghiaccio, poco dopo Tevez manda sul palo il possibile 3-0.

Al 39' però Barzagli devia nella sua porta in scivolata un cross di Gabbiadini e la Samp accorcia le distanze. Al 41 Vidal viene atterrato in area da Regini e si incarica della trasformazione: 3-1 e decimo centro stagionale per il cileno.

Il secondo tempo vede una Samp combattiva e un po' sfortunata che prende due legni con De Silvestri e Gabbiadini, bellissima la sua conclusione di sinistro al 73' e trova la seconda rete con lo stesso Gabbiadini al 67' lesto a ribadire in rete una respinta di Buffon. Ci pensa però Paul Pogba al 78' con uno straordinario destro a giro a fissare il risultato sul 4-2 finale. Poche emozioni fino al termine con la Juve che sostituisce la coppia d'attacco titolare Tevez- LIorente con Giovinco e Quagliarella.

La Juventus dunque conquista la dodicesima vittoria consecutiva, conserva otto punti di vantaggio sulla Roma, vittoriosa nel primo anticipo della serata sul Livorno per 3-0. Se i bianconeri continueranno con questo ritmo a Roma e Napoli non resterà che la lotta per il secondo posto.