Mercoledì sera a San Siro, un uomo, un allenatore, Clarence Seedorf, vivrà certamente emozioni irripetibili, proprio lui che ai trionfi è avvezzo. Un uomo che è abituato a vincere, a vincere quattro Coppe Champions con 3 squadre diverse, due solo con il "suo" Milan. La carriera di Seedorf è lunga e piena di soddisfazioni. E' un uomo che le tensioni che una partita di coppa  sa generare, le conosce molto bene. Tensioni che cercherà di trasmettere ai suoi giocatori in vista della gara di mercoledì con l'Atletico de Madrid. Contro la squadra di Simeoni ci vorrà il miglior Milan e non solo le prodezze di Mario Balotelli. Già il miglior Milan.

La probabile formazione

Assenti Montolivo e Muntari per squalifiche, Robinho ed El Sharawi per infortunio, Honda impossibilitato a giocare, e con Kakà non al meglio della condizione, la formazione sembra già essere fatta perchè obbligata.

Abbiati; De Sciglio, Rami, Mexes, Constant; De Jong, Poli; Taarabt, Essien, Kakà (Emanuelson);Balotelli.

Arbitro dell'incontro sarà il portoghese Pedro Proenca, che vanta nel suo palmares la finalissima di Champions  nel 2012 tra il Chelsea ed il Bayern Monaco .

Tra i rossoneri e i colohoneros, dal colore delle maglie  a strisce bianche e rosse, non si hanno precedenti in Champions, l'unica partita giocata tra le due formazioni risale al 1951in una semifinale di Coppa Latina, vinta dal Milan per 4 a 1.

Altri tempi.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto