Nel palinsesto del ritorno degli ottavi di finale di Europa League spicca il big match, che è un derby all'italiana: la Fiorentina allenata dal tecnico campano Vincenzo Montella affronterà la Juventus, sempre più vicina al terzo titolo consecutivo in Serie A, condotta da Antonio Conte, artefice della rinascita bianconera. Si riparte dall'1-1 dell'andata giocata allo Juventus Stadium giovedì scorso.

L'ANALISI DELLA PARTITA - La partita d'andata è terminata, come affermato poco fa, 1-1 grazie alle reti al 3' del guerriero cileno Arturo Vidal ed al 79' dal panzer tedesco, reduce da un brutto infortunio, Mario Gomez.

Il risultato è comodissimo per la formazione viola complice il goal segnato in trasferta, che costringerà la Juventus all'arrembaggio poiché lo 0-0 porterebbe i toscani ai quarti di finale. La partita dello scorso giovedì, la terza stagionale dopo le due di Serie A (terminate rispettivamente 4-2 per la Viola la prima e 1-0 per i bianconeri la seconda), ha messo in mostra una prestazione alla "Dottor Jekill e Mister Hyde" per entrambi i team: spumeggiante la truppa di Conte nella prima frazione di fronte ad una timida Fiorentina, mentre nel secondo tempo il feroce riscatto della squadra di Montella con parecchi pericoli alla porta di Buffon con una insolita Juventus contropiedista.

Come riportato da IlSussidiario.net, ecco le probabili formazioni:

FIORENTINA (3-5-2): 1 Neto; 40 Tomovic, 15 Savic, 4 Roncaglia; 11 Cuadrado, 10 Aquilani, 7 D. Pizarro, 20 Borja Valero, 23 Pasqual; 72 Ilicic, 33 Mario Gomez.

JUVENTUS (3-5-2): 1 Buffon; 4 M. Caceres, 19 Bonucci, 3 Chiellini; 26 Lichtsteiner, 23 Vidal, 21 Pirlo, 6 Pogba 22 Asamoah; 10 Tevez, 18 Osvaldo.

Tanti gli indisponibili: nelle file della formazioni di casa, oltre il lungodegente Rossi, fuori Hegazy, Mati Fernandez, Rebic, mentre per gli ospiti fuori dalla gara ci saranno Barzagli, Marchisio, Peluso, Giovinco, Vucinic.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Juventus Fiorentina

I PUNTI DI FORZA - Partiamo dalla Fiorentina: Vincenzo Montella da due anni a questa parte offre uno spettacolo basato sul possesso palla e sulla manovra di squadra, un "Tiki-Taka" adattato possiamo definirlo; nell'undici proposto, troviamo sicuramente in Juan Cuadrado, Borja Valero e Mario Gomez i giocatori più pericolosi. L'esterno colombiano in comproprietà è stato per molto tempo un osservato speciale dei bianconeri, e con la sua velocità e la rapidità di gambe mette in difficoltà qualsiasi difensore.

Il centrocampista spagnolo arrivato nell'estate 2012 dal Villareal è l'uomo in più della mediana viola, è possibile definirlo un "tuttocampista": corre, difende, lotta e finalizza. Passando a Mario Gomez, il curriculum vitae parla da sé: 138 reti in Bundesliga tra Stoccarda e Bayern Monaco; in questa stagione è stato sfortunato peerchè perseguitato da un infortunio che lo ha costretto per parecchio tempo ai box, ma nelle ultime due partite ha sempre timbrato il cartellino, segno che sta ritornando.

Per quanto riguarda la Juventus, il vero top player è il tecnico Antonio Conte, leader indiscusso della formazione piemontese: sempre sul pezzo, concentrato e deciso verso la meta. Il suo 3-5-2 è in realtà un 3-3-4, visto il lavoro offensivo di Stephan Lichesteiner e di Kwadwo Asamoah. Nell'undici juventino sicuramente Carlos Tevez è l'uomo su cui puntare: arrivato in estate dal Manchester City dopo un periodo difficile, l'"Apache" classe 1984 è attualmente il capocannoniere della Serie A con 15 reti, davanti a Gonzalo Higuain e Pepito Rossi (della Fiorentina ma fuori gioco per un infortunio al ginocchio).

Cresciuto nel Boca Juniors, prima di arrivare allo Juventus Stadium Tevez aveva all'attivo 136 reti in 312 partite, senza contare i migliaia di assist forniti ai partner offensivi; in carriera ha vestito maglie importanti come quella del Manchester United, del Manchester City, del Corinthians e anche degli "Hammers" del West Ham.

IL PRONOSTICO - La situazione partirà dall'1-1 dell'andata e sicuramente la formazione ospite sarà all'assalto della rete che permeterebbe la qualificazione, rischiando di lasciare praterie importanti alle ripartenze viola, formazione che con Cuadrado, Ilicic e Gomez metterebbe paura a qualsiasi retroguardia europea. La Juventus ha dalla sua la voglia di arrivare a giocare la finale della competizione europea in casa, allo Juventu Stadium, fortino impenetrabile per qualsiasi formazione di Serie A, viste le 14 vittorie in 14 gare disputate. In Europa però i piemontesi faticano, visto il clamoroso pareggio con il Galatasaray in Champions League. Partita tesa, difficile da valutare che però promette una dura battaglia a colpi di goal: pronostico "Over 2,5", quotato 2,00 (Paddy Power).
Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto