Il Livorno batte il Bologna per 2-1 nello scontro salvezza giocato all'"Armando Picchi" ritrovando ancora qualche speranza di salvezza per un finale di stagione che si preannuncia davvero drammatico per chi cercherà di rimanere in Serie A.



Primo tempo assolutamente soporifero, con le due squadre che sembrano essere intimorite l'una dall'altra, atteggiamento probabilmente dettato dalla situazione di classifica particolarmente complicata per entrambe.



Cambia musica nel secondo tempo, grazie all'ingresso in campo di Emeghara che, dopo un solo minuto, si invola sulla fascia destra mettendo in mezzo un cross che Benassi raccoglie, fulminando con un preciso diagonale il portiere emiliano Curci.



Cinque minuti più tardi il Livorno raddoppia grazie ad un'azione in contropiede che libera il brasiliano Paulinho che anticipa in uscita Curci e deposita nella porta vuota.

La partita sembra messa in cassaforte, ma gli emiliani reagiscono e riescono ad accorciare le distanze grazie ad un rigore messo a segno da Christodoulopoulos.

Finale di partita ad alta tensione con gli amaranto che restano in nove dopo le espulsioni di Mbaye e di Emeghara.



Tabellino e voti Gazzetta dello Sport



Livorno: Bardi 6; Ceccherini 5,5, Emerson 6, Castellini 6; Mbaye 5, Benassi 6,5, Biagianti 5 (36’ s.t. Rinaudo s.v.), Greco 6,5 (28’ s.t. Duncan 5,5), Mesbah 6; Belfodil 5(1’ s.t. Emeghara 5,5), Paulinho 6,5. Panchina: Anania, Aldegani, Valentini, Gemiti, Coda, Piccini, Mosquera, Borja, Siligardi.

Allenatore: Di Carlo 6,5.



Bologna: Curci 5; Antonsson 5,5 (9’ s.t. Moscardelli 5,5), Natali 5, Mantovani 5,5; Kone 5,5 (16’ p.t. Garics 5), Khrin 5, Perez 5 (13’s.t. Pazienza 5,5), Christodoulopoulos 6, Morleo 6; Acquafresca 5, Cristaldo 5. Panchina: Stojanovic, Malagoli, Sorensen, Cherubin, Crespo, Cech, Laxalt, Friberg, Bianchi. Allenatore: Ballardini 5.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto