Roma-Napoli, la sfida infinita. Sul campo, i giallorossi sono avanti in campionato di tre lunghezze (con una partita da recuperare) mentre i partenopei si sono presi una rivincita in Coppa Italia, eliminando la formazione di Garcia nel doppio confronto di semifinale. Ma la tensione, costante tra le due tifoserie, non accenna a diminuire. Kevin Strootman, centrocampista giallorosso costretto a lasciare la sfida del San Paolo dopo 10', è il bersaglio della Curva B napoletana, che non gli ha perdonato un presunto sputo lanciato dall'olandese proprio sotto la curva del tifo caldo partenopeo, pochi istanti prima di lasciare il campo.

Proprio al San Paolo, e proprio nel successivo Napoli-Roma, il forte centrocampista si è procurato la rottura del legamento crociato: stagione finita e addio Mondiale. All'indomani del grave infortunio è stato subito scontro acceso sul web tra le due tifoserie, tra portatori di sana sportività (la maggioranza) e quelli più restii ad augurare pronta guarigione all'olandese proprio memori del gesto compiuto poche settimane prima al San Paolo.

L'episodio sembrava accantonato e superato, ma ieri sera sulle tribune è apparso un eloquente: "Kevin-crack....godo ancora", firmato dalla Curva B partenopea. Uno striscione chiaramente da condannare e forte nel suo significato, segno di una polemica ancora viva che rischia di coinvolgere la totalità delle due tifoserie.

Il campo, inoltre, non aiuta. Napoli e Roma, dopo anni di tensione nel mondo del tifo, si contenderanno nelle prossime settimane il secondo posto valevole per l'accesso diretto alla Champions League.

Segui la pagina SSC Napoli
Segui
Segui la pagina A.S. Roma
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!