E' arrivato il giorno delle convocazioni nella Nazionale di Cesare Prandelli: tra i 30 calciatori chiamati, 7 torneranno a casa, mentre in Brasile andranno solo in 23 (a eccezione di qualche infortunio dell'ultima ora). C'è Chiellini, come promesso alla vigilia, mentre eccellenti sono le assenze di Alessandro Florenzi, Alberto Gilardino, Davide Astori e Domenico Criscito. Per il resto, tutto confermato. Vediamo i 30 convocati dell'Italia di Prandelli e le polemiche che sono seguite.

Mondiali Brasile 2014: chi ha convocato Prandelli?

Questi sono i 30 nomi convocati da Cesare Prandelli per il ritiro pre-Mondiale:

  • Portieri: Gianluigi Buffon, Salvatore Sirigu, Mattia Perin, Antonio Mirante (a scopo precauzionale);
  • Difensori: Giorgio Chiellini, Andrea Barzagli, Leonardo Bonucci, Gabriel Paletta, Mattia De Sciglio, Christian Maggio, Andrea Ranocchia, Matteo Darmian, Manuel Pasqual;
  • Centrocampisti: Daniele De Rossi, Andrea Pirlo, Antonio Candreva, Riccardo Montolivo, Marco Parolo, Marco Verratti, Alberto Aquilani, Thiago Motta, Claudio Marchisio;
  • Attaccanti: Mario Balotelli, Ciro Immobile, Mattia Destro, Lorenzo Insigne, Alessio Cerci, Giuseppe Rossi, Antonio Cassano.

Convocazioni Italia per Brasile 2014: chi rischia?

Fanno decisamente rumore le esclusioni di Gilardino e Florenzi, anche se la seconda era già nell'aria.

Detto ciò, i 30 (31 includendo Mirante) nomi che leggete qui sopra non figureranno tutti tra i 23 convocati che seguiranno Prandelli in Brasile. A rischiare di più è il comparto attaccanti e quello centrocampisti: uno tra Insigne e Rossi potrebbe tornare a casa, ma a rischiare sarebbe anche Cassano (secondo alcuni rumors dipenderà dagli umori del gruppo), mentre a centrocampo rischiano Aquilani e Marchisio. In difesa, infine, dovrebbero non partire per il Brasile Darmian e Ranocchia.

Convocati Italia 2014: le polemiche

Visto che l'Italia è un Paese di allenatori e commissari tecnici, non mancano le polemiche sulle convocazioni di Prandelli, ma mai come quest'anno, anche a causa delle tante discussioni sul contraddittorio codice etico, hanno registrato malumori e veleni.

Il difensore del Genoa Luca Antonini ha scritto un tweet al veleno contro Prandelli accusandolo della mancata convocazione dell'amico Gilardino: "Tu non hai i requisiti per questa Nazionale: troppo eticamente corretto, troppe presenze, troppi gol, troppo forte! Mi spiace amico @GilaGilardino".

Anche Domenico Criscito non l'ha presa bene e si è sfogato su Twitter: "Non nascondo il dispiacere...

Ci sono rimasto più male adesso che due anni fa all'europeo... Grazie a tutti per il sostegno".

Segui la nostra pagina Facebook!