Walter Mazzarri viene tenuto in bilico dall'Inter, e questa situazione non piace all'allenatore toscano, il quale si sta godendo qualche settimana di vacanza prima di tornare a lavoro alla Pinetina. In questo periodo di ferie, però, il tecnico è costantemente in contatto con il ds Ausilio per parlare di mercato, nella speranza che arrivi una telefonata che confermi l'acquisto di uno dei calciatori inseriti nella lista dei desideri per migliorare l'Inter.

Invece, per il malcontento di Mazzarri, attualmente il mercato nerazzurro è fermo. L'unico arrivo è stato quello di Vidic a parametro zero dal Manchester United. Il tecnico ha chiesto alla società di avere almeno altri due giocatori prima del raduno del 4 luglio e poi in vista della partenza per Pinzolo che avverrà il 9 luglio. In questo modo, l'allenatore nerazzurro, potrebbe cominciare a plasmare per bene la squadra secondo il suo credo tattico. Soprattutto per il centrocampista da piazzare davanti alla difesa, che Mazzarri considera cruciale per il suo gioco, ha chiesto che possa arrivare prima della partenza per il ritiro estivo.

Nonostante ciò, ad Appiano Gentile non si vedono facce nuove. L'Inter ha soprattutto due problemi: la mancanza di liquidità e le difficoltà nel portare avanti trattative chiedendo giocatori in prestito con diritto di riscatto, e poi la volontà di alcuni obiettivi di mercato di aspettare la conclusione dei Mondiali per occuparsi del loro futuro. La ricerca del centravanti è quella maggiormente bloccata da queste due questioni, e al massimo i nerazzurri potrebbero sbloccare in anticipo l'affare Biabiany che si andrebbe ad aggiungere a Palacio ed Icardi, ma che non sarebbe il bomber principale che aspetta Mazzarri. Per il centrocampo, dove l'allenatore preme di più, i nomi sono i soliti: da M'Vila a Sandro, passando per Behrami e la situazione è sempre di stallo.

C'è stallo anche per la questione del rinnovo contrattuale in scadenza nel 2015. Al momento il presidente Thohir non sembra avere fretta di discutere col tecnico di un nuovo accordo economico, dato che il magnate indonesiano sta cercando di trovare idee e soldi per rinforzare l'organico. Inoltre il patron nerazzurro vorrebbe legare il rinnovo di Mazzarri ai risultati raggiunti sul campo nella prossima stagione. Un nuovo incontro ci sarà, forse, alla fine di giugno, ma potrebbe parlarsi solo di mercato e Walter Mazzarri non farà salti di gioia sentendosi un allenatore in bilico e senza certezze per il futuro.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!