Incominciata neanche un anno fa, l'avventura del tecnico italiano alla guida del club turco è già conclusa. Era di pochi giorni fa la notizia di un suo interessamento nel portare Balotelli in Turchia e i rapporti fra tecnico e società sembravano stabili, ma oggi è giunta la notizia inattesa: Mancini dice addio al Galatasaray.

Mancini, in Turchia, si è contraddistinto qualificandosi agli ottavi di Champions eliminando la Juventus e portando la sua squadra alla vittoria della coppa nazionale. In campionato non è riuscito ad andare oltre il secondo posto.

Il tecnico italiano ha esercitato la clausola che gli permetteva di rescindere dal suo contratto che lo legava al club turco fino al 2016, e la risoluzione è avvenuta consensualmente.

Queste le dichiarazioni di Roberto Mancini rilasciate ad ANSA: " Ho deciso di terminare la mia esperienza al Galatasaray. Con il club abbiamo deciso consensualmente di sciogliere il contratto di lavoro. Come allenatore comprendo le esigenze del mio club (riferimento ad un probabile ridimensionamento della squadra, ndr). Quando ho accettato l'incarico di tecnico del Gala gli obbiettivi erano diversi. In questi otto mesi, pur partendo da una stagione in parte compromessa, ho svolto il mio lavoro spinto dalla passione e dalla costante ricerca della vittoria perseguita con la qualificazione in Champions, la coppa di Turchia e il secondo posto in campionato. Con dispiacere lascio Istambul e i tifosi entambi splendidi".

Ora per il tecnico Roberto Mancini si prospetta un futuro incerto: saranno molte le offerte che riceverà, visto il suo curriculum, e non ci resta che attendere ulteriori novità.

Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!