Due sudamericane contro due europee. Questo il verdetto del Mondiale 2014 che vedrà Brasile - Germania e Argentina - Olanda contendersi i due posti validi per la finalissima. All'inizio del campionato del mondo, in molti avevano pronosticato una completa debacle delle nazionali europee, che di solito non riescono ad esprimersi al meglio col clima caldo e umido dei Paesi latino - americani. Invece, alla resa dei conti, non c'è stato spazio per le sorprese e in semifinale ci sono giunti i "soliti noti".

Inizialmente, i flop di tre grandi del Vecchio Continente come Inghilterra, Italia e Spagna, sembravano dar ragione a coloro i quali sostenevano che le europee non avrebbero fatto molta strada nel mondiale brasiliano, supportati anche dalle grandi prestazioni di Cile e Colombia (senza considerare le favorite Brasile e Argentina). Ma anche le centroamericane più gli Stati Uniti avevano fatto molto bene nei gironi eliminatori, con Costa Rica qualificatasi prima nel gruppo dei campioni del mondo con Inghilterra, Italia e Uruguay; il Messico che si qualificava ottimo secondo alle spalle del Brasile e gli Usa che si mettevano subito alle spalle della Germania, mandando a casa Portogallo e Ghana.

Le sfide ad eliminazione diretta, però, hanno favorito la tradizione e l'esperienza. A poco a poco, le nazionali che avevano fatto degli exploit interessanti hanno dovuto cedere il passo di fronte all'avanzata di formazioni storicamente più abituate a vivere certe pressioni e a sostenere determinate emozioni. L'ultima a mollare è stata l'ottima Costa Rica, che solo ai rigori si è arresa all'Olanda. E allora, Sudamerica rappresentato dalle due grandi Brasile e Argentina che sognano di sfidarsi nella finalissima del 13 luglio, mentre i vessilli europei saranno portati dall'intramontabile Germania (un esempio per tutti, a partire dall'Italia) e dalla giovane e gagliarda Olanda di Van Gaal, vicecampione del mondo in carica. Se la giocheranno ad armi pari: il Mondiale è per il 50% nelle mani dell'America Latina e per il restante 50% in quelle del Vecchio Continente. Fate il vostro gioco.

Segui la nostra pagina Facebook!