La cessione di Mario Balotelli al Liverpool ha "rivitalizzato" il Milan. L'ormai ex attaccante rossonero era un vero e proprio separato in casa e, col suo trasferimento in Inghilterra, non solo ha fatto sì che la società si liberasse di un fardello caratterialmente difficile da gestire, ma ha anche portato nelle casse del club 20 milioni di euro che andranno a rilanciare il mercato milanista. Naturalmente, essendo partito un centravanti, ora Galliani e Berlusconi dovranno lavorare per portare nella Milano rossonera un nuovo attaccante in grado di riaccendere l'entusiasmo dell'ambiente e dei tifosi.

Silvio Berlusconi ha già il suo preferito: Radamel Falcao. L'attaccante colombiano piace tantissimo al patron del Milan, il quale nel weekend valuterà la possibilità di aggiungere ai circa 25 milioni disponibili per il mercato, una quota proveniente direttamente dalle sue tasche per aggiudicarsi il bomber del Monaco. Il club monegasco, per lasciar partire il colombiano, vuole non meno di 40 milioni di euro. Per quanto riguarda l'ingaggio, il giocatore ha fatto sapere di essere pronto a decurtarselo pur di poter indossare la maglia del Milan.

Il secondo candidato a raccogliere l'eredità di Balotelli è Jackson Martinez, punta del Porto. Galliani ha telefonato al presidente dei lusitani, Pinto da Costa, per informarsi su un'eventuale disponibilità a cedere il giocatore colombiano. La chiacchierata non ha avuto esito favorevole per il Milan, poiché il patron del Porto non solo ha rispedito subito al mittente l'offerta da 20 milioni dei rossoneri, ma ha anche affermato che Martinez non è in vendita. Tuttavia, se il Milan dovesse ripresentarsi con una proposta intorno ai 30 milioni di euro, il discorso si potrebbe riaprire, dato che la clausola rescissoria di Jackson Martinez è pari a 35 milioni.

Il terzo contendente al ruolo di bomber milanista è l'ex interista Mattia Destro. Galliani ha contattato Walter Sabatini della Roma per capire se ci fossero margini per aprire una trattativa. Il club giallorosso ha fatto sapere che valuta Destro circa 30 milioni di euro, mentre l'Ad milanista ha risposto che potrebbe offrire al massimo 20 milioni. Parti molto distanti dunque, se si aggiunge che la Roma non vuole vendere il giovane centravanti che il tecnico Garcia considera la prima alternativa a Francesco Totti.

Segui la pagina Milan
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!