Dopo il pareggio per 1-1 nel derby con il Tottenham, l'Arsenal torna in campo mercoledì 1 ottobre per la seconda giornata del girone D di Champions League: i gunners, dopo aver perso il match di apertura contro il Borussia Dortmund (2-0), attendono all'Emirates il Galatasaray di Cesare Prandelli.

Qui Arsenal - Nonostante la positiva prova offerta, contro il Tottenham gli uomini di Wenger non sono riusciti ad andare oltre il pareggio: con 10 punti in classifica Sanchez e compagni si trovano ora al 4° posto in Premier League, distanziati di ben 6 punti dal Chelsea capolista. La brutta sconfitta della prima giornata contro il Borussia obbliga i gunners a vincere mercoledì, e qualora ciò non avvenisse la situazione si complicherebbe: Wenger senza badare troppo al turnover schiererà quindi la miglior formazione possibile, ma dovrà fare a meno del lungodegente Debuchy e di Sanogo; restano in dubbio Flamini e Monreal (Walcott verso il rientro).

Arsenal (4-2-3-1): Szczesny; Chambers, Mertesacker, Koscienly, Gibbs; Flamini, Ramsey; Ozil, Wilshere, Sanchez; Welbeck.

Qui Galatasaray - Sono solo 7 i punti raccolti nelle prime 4 di campionato dai turchi allenati da Cesare Prandelli, e non è un caso che la panchina del tecnico traballi già da settimane: il pareggio nella prima di Champions con l'Anderlecht, ottenuto in extremis grazie al gol di Burak Yilmaz, ha indispettito la dirigenza del club e ultimamente, come se non bastasse, sono sorti i primi problemi legati alla gestione del gruppo (in particolare con Sneijder). L'ex c.t della Nazionale sta terminando i crediti, e se mercoledì sera arrivasse una sconfitta pesante la sua posizione si aggraverebbe ancor di più: la rosa (quasi) al completo dovrebbe aiutarlo in questo senso, ma vincere all'Emirates con questo Galatasaray assume i contorni della vera e propria impresa sportiva.

Galatasaray (4-3-1-2): Muslera; V.Sari, Semih, Chedjou, Telles; Felipe Melo, Dzemaili, Selçuk Inan; Sneijder; Pandev, Burak Yilmaz.

I migliori video del giorno

Pronostici e quote- Per mercoledì sera c'è un solo favorito: l'Arsenal. Gli scommettitori non hanno dubbi naturalmente (segno 1 a 1,46, X a 4,00 e 2 a 6,00), e considerano i gunners praticamente imbattibili davanti al loro pubblico (segno X2 quotato 2,50).

Quella di Wenger è la classica squadra che fa, per così dire, valere il "fattore-campo" e che per il ragionamento opposto perde molto lontano dall'Emirates: noi consigliamo di tenere d'occhio l'interessante quota No Gol (2,10), oppure di puntare sull'under 2.5 (2,10).