Il Napoli doveva dimenticare in fretta la notte del San Mames e l'eliminazione dalla Champions e ci è pienamente riuscito battendo allo stadio Luigi Ferraris il Genoa nella prima giornata di campionato. Il risultato è stato 2-1 per i partenopei che sono andati in goal con Callejon e il neo-acquisto De Guzman mentre per i genoani ha segnato Pinilla. I rossoblu hanno impostato bene la partita ed erano anche riusciti ad agguantare il pareggio, anche grazie ad un incontenibile Pinilla. Ma un grande forcing finale del Napoli ha portato gli azzurri a vincere l' incontro in zona Cesarini.

GENOA (4-3-3) - Perin; De Maio, Burdisso, Marchese; Edenilson, Rincon, Sturaro ( dall'82′ Mussis), Antonelli; Perotti ( dal 69′ Falque), Pinilla, Kucka ( dal 74′ Ragusa).

Allenatore: Gasperini.

NAPOLI (4-2-3-1) - Rafael; Maggio, Albiol, Koulibaly, Zuniga; Inler, Jorginho; Callejon ( dal 65′ Mertens), Hamsik ( dal 74′ De Guzman), Insigne ( dall'85′ Michu); Higuain. Allenatore: Benitez.

Arbitro: Luca Banti

Marcatori: Callejon (N, 3′), Pinilla (G, 40′), de Guzman (N, 95′)

Ammoniti: Marchese (G, 52′), Sturaro (G, 54′), Albiol (N, 77′), Ragusa (G, 80′)

Espulsi: nessuno

Iniziato il primo tempo, già al 3′ il Napoli concretizza la sua prima palla-goal: dalla sinistra Higuain crossa al centro e trova pronto Callejon che con un destro al volo infila la porta genoana. I rossoblu sono costretti ad impegnarsi da subito per recuperare lo svantaggio. Al 10′ è di nuovo Higuain a servire un assist per Hamsik che spreca. Al 15′ il Genoa ha l'occasione di pareggiare grazie ad una combinazione di Edenilson e Pinilla.

I migliori video del giorno

E comincia la sofferenza del Napoli. Al 20′ Marchese crossa per Pinilla che colpisce di testa e rapida è la reazione di Rafael che mette in angolo. Al 26′ è ancora Pinilla a tirare nella porta napoletana al quale si oppone sempre Rafael. Al 30′ Insigne è protagonista di una grande ripartenza ma viene bloccato al limite dell'area. Al 40′ va' in goal il Genoa: dalla sinistra Marchese crossa e Pinilla colpisce di testa regalando il pareggio ai rossoblu. Il primo tempo termina 1-1.

Il secondo tempo è caratterizzato dal fatto che entrambe le squadre compiono una serie di errori nel campo di gioco. E bisogna attendere il 52′ per ammirare Higuain che si libera bene, ma poi sciupa. Al 60′ è il Genoa a tentare la via del goal con Rincon il cui tiro non preoccupa il portiere del Napoli. Al 63′ clamorosa occasione napoletana: Jorginho passa a Zuniga al cui tiro si oppone Perin. Al 65′ entra Mertens ed esce Callejon.

Mentre al 69′ cambio per il Genoa: Perotti viene sostiutito da Iago Falque che si rende pericoloso calciando di sinistro un pallone che finisce di poco al lato.

Poi c'è un lancio di Hamsik per Higuain in area ma l'argentino fallisce l'aggancio della palla. Al 74′ entrambe le squadre procedono ad un'altra sostituzione: per il Napoli De Guzman per Hamsik e per il Genoa Ragusa per Kucka . Al 78′ proprio Ragusa entra nell'area napoletana e viene atterrato, ma Banti segnala di continuare. All'83' risponde il Napoli che con Insigne tutto solo dinanzi a Perin non trova il goal-partita. Al 93′ è Mertens che entrato in area tira di sinistro che viene deviato in calcio d'angolo. Al 95′ siamo in pieno recupero e il Napoli riesce ad andare in vantaggio grazie al nuovo neo-acquisto Guzman. Col fischio triplice termina la partita, col Napoli che guadagna in trasferta i primi 3 punti, deciso ad inseguire la Juventus.