Un'altra partita dal risultato imprevedibile, come ci sta capitando spesso in queste qualificazioni a Francia 2016. Se l'altro ieri era stato il turno della Germania e il giorno prima quello della Spagna, oggi è toccato agli orange, all' Olanda, un'altra grande del calcio europeo, sconfitta per due reti a zero sul campo dell'Islanda. A destare maggiormente perplessità, oltre la sconfitta inaspettata, anche il fatto che gli olandesi non abbiano effettuato un solo tiro nello specchio della porta durante tutti i novanta minuti di gioco e nessuno durante la ripresa. Grave, molto grave. Ma più che altro strano, molto strano, poiché salvo alcune sostituzioni si trattava della stessa squadra che aveva rifilato cinque palloni alla Spagna nel debutto degli olandesi al mondiale di Brasile.

Partita che si mette subito in salita per la squadra di Robben, poiché al decimo minuto il laziale De Vrij stende Bjarnasson e per l'arbitro non ci sono dubbi: dischetto. Sigurdsson realizza. Pochi minuti dopo, reazione olandese con Robben che effettua l'unico tiro in porta degli olandesi. La manovra olandese è però troppo prevedibile, con possesso palla portato all'estremo, nessuna accelerazione improvvisa e solito gioco a sulle fasce per cercare poi con un cross la testa di Van Persie. L'Islanda si difende bene, anche se è difficile dire dove finiscano i demeriti olandesi nel concretizzare e dove inizi l' abilità difensiva degli islandesi. Al quarantesimo, su calcio d'angolo, dormita della difesa e ancora Sigurdsson fa due a zero e discorso chiuso. Gli arancioni non riescono proprio a concretizzare il loro lungo ed estenuante possesso palla che ricorda a tratti il Barcellona dei tempi peggiori.

I migliori video del giorno

Niente da fare, l'Islanda si conferma squadra molto solida tra le propria mura, probabilmente anche grazie al clima, cui solo loro in tutta europa- Russia a parte- sono abituati. Ora il discorso qualificazione per gli olandesi inizia a farsi preoccupante. Avendo già perso con Repubblica Ceca e Islanda, probabilmente le due rivali del girone, gli olandesi rischiano di dover inseguire la qualificazione grazie al piazzamento come migliore terza.