La sconfitta contro l'Empoli accentua le possibilità che Iachini venga esonerato già oggi dal presidente del Palermo Maurizio Zamparini. Troppo netta e pesante la sconfitta del Castellani, un 3-0 senza attenuanti per quello che fino a pochi mesi fa veniva portato in trionfo, essendo l'allenatore della promozione diretta in Serie A dopo un solo anno nella cadetteria (e l'avvio shock di Gennaro Gattuso, aggiungiamo noi). Non ha funzionato nulla al Castellani, tantomeno la fase difensiva, che dopo aver subito 4 gol lunedì scorso al Barbera dalla Lazio ha incassato tre reti dalla squadra toscana, anche lei neopromossa. Le premesse per un esonero ci sono tutte ma non sembra pensarla allo stesso modo Beppe Iachini, il quale si dice fiducioso sul fatto che continuerà ad essere l'allenatore del Palermo anche dopo la sconfitta odierna. 

IACHINI ESONERATO? - Se ai sette gol incassati negli ultimi sei giorni aggiungiamo i tre presi al San Paolo nella sfida comunque pareggiata contro il Napoli (in piena crisi) di Benitez, sono addirittura dieci i gol subiti dal Palermo nelle ultime tre partite di campionato, dato che preoccupa e inquieta non soltanto i tifosi dei rosanero ma lo stesso presidente Maurizio Zamparini, il quale in questi minuti sta riflettendo (se non ha già riflettuto) sull'esonero di Iachini, strada che per il momento sembra la sola praticabile, anche perché non si possono mandare via undici giocatori e rifare una squadra, una squadra che, oltre all'allenatore sia chiaro, ha delle evidenti responsabilità. 

IACHINI ESONERATO? LA TELEFONATA - Nella rituale intervista del post partita Iachini ha risposto in merito alle voci sul suo possibile esonero già quest'oggi.

L'allenatore del Palermo ha smentito queste voci rivelando di aver già sentito al telefono il presidente Zamparini e sottolineando come al momento non vi sono i presupposti per un esonero lampo. Iachini si è detto sereno e tranquillo perché consapevole di poter invertire la rotta già dalla prossima partita (contro il Cesena ndr il prossimo 19 ottobre), anche se tutto o quasi fa pensare ad un allontanamento del tecnico della promozione, perché sarebbe un record se Zamparini non esonerasse un allenatore dopo che in sei partite non ha mai vinto, è già stato eliminato in Coppa Italia (per mano del Modena, in casa peraltro) e che non è riuscito a dare un gioco alla squadra, nonostante lo stesso Iachini abbia detto che in realtà contro la Lazio i suoi abbiano giocato bene (4-0 il risultato finale a favore dei biancocelesti ndr).