Nella fase a gironi della Champions League 2014-2015 la situazione di Juventus e Roma, a conclusione della terza giornata, si è fatta complicata. E' ancora presto per dire che ci vuole un miracolo, ma di sicuro in termini di risultati, nelle prossime tre partite, i giallorossi ed i bianconeri dovranno cambiare passo. La sconfitta al terzo turno in casa per 1 a 7 contro il Bayern Monaco, nonostante tutto, non ha fatto perdere alla Roma la seconda piazza in classifica nel Girone E con 4 punti, due in più del Manchester City che non è andato oltre il risultato di 2 a 2 sul campo del Cska Mosca. Il mister dei giallorossi Rudi Garcia si è preso tutta la responsabilità della disfatta all'Olimpico contro il Bayern Monaco.

Giusto così perché in momenti come questi la squadra va difesa e protetta, ma nello stesso tempo servirà un'altra mentalità il 5 novembre del 2014 quando si disputerà, per la quarta giornata della fase a gironi della Champions League 2014-2015, il match Bayern Monaco-Roma. Non è questa però per i giallorossi la sfida chiave ai fini del passaggio del turno, ma quella all'Olimpico il 10 dicembre contro il Manchester City, vero e proprio spareggio per gli ottavi di finale. Prima però, il 25 novembre, la Roma dovrà portare a casa un risultato positivo sul campo del Cska Mosca. Se il cammino della Roma è in salita, quello della Juventus ai fini del passaggio del turno presenta delle tappe obbligate.

Già il 4 novembre del 2014, per il quarto turno, la Juventus in casa senza se e senza ma dovrà battere l'Olimpiacos, dopo aver perso per 1 a 0 in trasferta, altrimenti potrebbe già uscire fuori dai giochi.

I migliori video del giorno

Il 26 novembre del 2014, per la quinta giornata, c'è Malmoe-Juventus, ovverosia un'altra trasferta stavolta da vincere dopo le due sconfitte esterne contro l'Olimpiacos e l'Atletico Madrid di Simeone che, al sesto ed ultimo turno, i bianconeri poi incontreranno in casa il 9 dicembre del 2014. I bianconeri non possono di certo pensare o permettersi di giocarsi la qualificazione all'ultimo turno, anche se tra le mura amiche. La sconfitta in trasferta dello scorso anno contro il Galatasaray di sicuro sarà servita da lezione.