Dopo la grande abbuffata di match infrasettimanali validi per la Champions e per l'Europa League, il calcio italiano ripartirà con la massima serie sabato 8 novembre del 2014 con i due anticipi validi per l'undicesima giornata del girone di andata del campionato di calcio 2014-2015 di Serie A. Il match inaugurale è Sassuolo-Atalanta che mette in palio dalle ore 18 tre punti importanti in chiave salvezza. Poi dalle ore 20,45 di sabato 8 novembre del 2014 l'arbitro Signor Orsato dirigerà il match Sampdoria-Milan che ci dirà se i rossoneri possono realmente lottare per il terzo posto in campionato o se quella 2014-2015 sarà un'altra stagione di transizione nella massima serie.

Domenica 9 novembre del 2014, dalle ore 12,30, si disputerà il match Cagliari-Genoa che sulla carta appare aperto a qualsiasi risultato. Il Cagliari se in giornata può battere anche grandi squadre così come il Genoa sotto la gestione Gasperini sembra avere tutte le carte in regola per lottare per un posto in Europa. I match domenicali delle ore 15 sono invece i seguenti: Chievo-Cesena, Empoli-Lazio, Juventus-Parma e Palermo-Udinese. Trattasi di quattro sfide molto interessanti in ottica salvezza, su tutti Chievo-Cesena, e per il primato in classifica focalizzando l'attenzione sul match Juventus-Parma che i bianconeri devono vincere per non rischiare di far avvicinare nuovamente in classifica la Roma.

Dalle ore 18 di domenica 9 novembre del 2014 c'è il match Fiorentina-Napoli che è la partita di cartello dell'11esimo turno.

I migliori video del giorno

I viola in casa, reduci dalla matematica qualificazione ai 16esimi di finale di Europa League 2014-2015 con due turni di anticipo, cercheranno di fare risultato contro un Napoli chiamato però a vincere se vorrà mantenersi nelle prime posizioni e tentare di portarsi in scia di Juventus e Roma. A chiudere l'11esimo turno ci sono domenica 9 novembre due posticipi dalle ore 20,45: Roma-Torino con le due squadre reduci entrambe da una sconfitta rispettivamente in Champions ed Europa League; Inter-Verona con i nerazzurri chiamati a vincere per evitare di scivolare nella parte destra della classifica.