Martedì 4 novembre alle ore 20.45 torna in campo anche la Juventus per disputare la quarta partita della fase a gironi di Champions League. I bianconeri giocheranno in casa contro l'Olympiakos, squadra che appena 15 giorni fa è riuscita ad avere la meglio sull'undici di Allegri. Juventus-Olympiakos mette punti importantissimi in palio per il passaggio agli ottavi di finale di Champions. Al momento la Juventus ha solamente tre punti in classifica, contro i sei dei greci. Ecco perchè la Juventus dovrà giocare solo per la vittoria, consapevole che l'Atletico Madrid potrebbe prendere il largo se vincerà sul campo del Malmoe. L'Olympiakos è comunque un avversario da rispettare e da temere, lo ha dimostrato già all'andata.

Ha ottimi calciatori e può mettere in difficoltà sul piano del ritmo anche la Juventus, che però questa volta potrà contare sui propri tifosi.

Ma quale sarà la probabile formazione della Juventus contro l'Olympiakos? Allegri ha ancora alcuni dubbi che scioglierà solo in extremis, ma possiamo abbozzare l'undici titolare che scenderà in campo con il consueto modulo 3-5-2. Chiaramente tra i pali ci sarà Buffon, in difesa Ogbonna, Bonucci e Chiellini. C'è qualche dubbio proprio riguardo Ogbonna, che non è al meglio. Ma probabilmente l'ex Torino riuscirà a recuperare e dunque ad essere della partita. Sulla fascia destra ci sarà lo svizzero Lichtsteiner, mentre sulla corsia opposta Asamoah difficilmente ce la farà. E visto che anche Evra è fuori per infortunio questo è un bel problema per Allegri, che dovrebbe schierare Padoin in quel ruolo.

I migliori video del giorno

Pirlo riprenderà il ruolo di regista, affiancato da Vidal e Pogba,con Marchisio inizialmente destinato alla panchina. Anche se non sono assolutamente da escludere sorprese. In attacco non ci sono dubbi sull'utilizzo di Tevez, che ha riposato contro l'Empoli e vuole segnare ancora in Champions League per dimostrare di essere un giocatore decisivo anche in Europa. Al suo fianco salgono le quotazioni di Alvaro Morata, che dovrebbe giocare al posto di Llorente.