Cesena-Verona potrà essere seguita su Sky Calcio 2 con orario d'avvio fissato alle 19:00. La partita può essere vista anche su Supercalcio o su Mediaset Premium Calcio. Che gara dobbiamo immaginare di vedere? Il Verona cercherà di far pesare una caratura tecnica superiore, il Cesena chiederà come sempre la spinta del pubblico amico puntando forte sul nuovo acquisto Almeida, una punta di peso ed esperienza che già all'Olimpico contro la Roma ha confermato di saper essere davvero pericoloso. L'altro posticipo del lunedì della decima di Serie A è Lazio-Cagliari.



I romagnoli hanno solo 6 punti in 9 partite. Meglio i veronesi, che ne hanno conquistati 12 e che si sono costruiti una solida reputazione.

Cesena con 6 gol fatti e 15 subiti. Il Verona ha segnato 10 volte subendo 15 reti. In questa gara gli scaligeri proporranno un trio d'attacco che miscela tecnica e potenza, quello formato da Lopez-Toni e Gomez che cercheranno di sfruttare gli spazi lasciati da una squadra, quella cesenate, che pratica un calcio molto particolare, basato sulla paziente ricerca dell'episodio e sullo sfruttamento delle palle inattive.

Ne sa qualcosa il Latina, che l'anno scorso dominò sostanzialmente le due gare di playoff di serie B contro il Cesena ma fu inesorabilmente castigato al minimo errore dai cinici romagnoli che staccarono così in extremis l'ultimo biglietto utile con la scritta Serie A.

Le due formazioni si dovrebbero affrontare con questi schieramenti iniziali:

Cesena: Agliardi; Capelli, Lucchini, Volta; Giorgi, Carbonero, De Feudis, Cascione, Renzetti; Defrel; Almeida

In panchina: Iglio, Bressan, Mazzotta, Krajnc, Magnusson, Perico, Valzania, Coppola, Zé Eduardo, Succi, Djuric, Garritano

Il tecnico è Bisoli



Hellas Verona: Rafael; Sorensen, Moras, Marques, Agostini; Ionita, Tachtsidis, Hallfredsson; Nico Lopez, Toni, J. Gomez

Riserve: Benussi, Gollini, Luna, A. Gonzalez, Campanharo, Valoti, Saviola, Christodoulopoulos, Nenè

Il mister è Mandorlini



In classifica guida la Juventus attesa in settimana dal delicato confronto di Champions con l'Olympiakos, da vincere assolutamente per non rischiare una clamorosa eliminazione. Nel turno successivo il Verona è atteso a San Siro e sarà l'ultima spiaggia per il tecnico interista Walter Mazzarri che a questo punto rischia seriamente l'esonero.