Ci siamo, è arrivata la notte del tanto atteso Roma-Manchester City, la sfida decisiva per arrivare agli ottavi di finale di Champions League. Passaggio importante anche dal punto di vista economico. Ma fermiamoci solo, e brevemente, al fattore tecnico, ricordando solo dei più probabili schieramenti che Garcia e Pellegrini dovrebbero proporre per vincere la partita, per poi fermarci sulla storia europea della Roma nei confronti del calcio britannico. Non prima di aver ricordato anche dell'esclusiva diretta tv in chiaro, dalle ore 20.45, nel colorato e gremito Olimpico delle grande occasioni, nella magia unica delle notti di coppe e notti di campioni nella Città Eterna, che scavalca il risultato, che va oltre, e illuminerà per una notte una città oscurata da mafia e corruzione.

Probabili formazioni

Roma (4-3-3): De Sanctis; Maicon, Manolas, Astori, Holebas; Pjanic, Keita, Nainggolan; Gervinho, Totti, Ljajic. Allenatore Garcia

Manchester City (4-2-3-1): Hart; Zabaleta, Kompany, Demichelis, Clichy; Fernando, Milner; Navas, Jovetic, Nasri; Dzeko. Allenatore Pellegrini

Precedenti e curiosità della Roma con le squadre inglesi in Europa

L'1-1 di Manchester, del 30 settembre scorso è l'unico testa a testa tra i giallorossi e i Citizens. Ma più in generale contro avversarie d'Oltremanica i precedenti giallorossi sono tanti, e importanti. Ad iniziare dalla notte più magica e allo stesso tempo dolente di Roma-Liverpool, la finale di Coppa Campioni giocata all'Olimpico il 30 maggio 1984. La grande Roma di Nils Liedholm, beffata nel proprio stadio solo ai calci di rigore dal Liverpool fortissimo di allora e dal suo portiere eroe sbruffone, Grobbelaar.

I migliori video del giorno

Ci sono poi due più recenti quarti di finale di Champions League, entrambi contro l'altra squadra di Manchester, lo United(2007 e 2008) e ancora con note stonate nello stornello romano contro Manchester: in semifinale andò tutte e due le volte lo United; vincendo una di quelle quattro partite, la più tristemente nota ai tifosi giallorossi, 7-1 all'Olimpico. E non andò meglio l'ottavo di finale contro l'Arsenal sempre in Champions nell'edizione 2008/09, dove la Roma fu estromessa ai rigori dopo due rispettivi 1-0 casalinghi. E non si passò nemmeno contro il Middlesbrough, in un altro ottavo di finale nel 2005/06, questo di Coppa Uefa. La notizia buona è che i precedenti complessivi giallorossi nei confronti di club inglesi sono in difetto, ma non esageratamente: su 30 partite totali la Roma ha perso 12 volte, ma anche vinto 9 volte, delle quali 8 all'Olimpico. Evidente che nelle fasi a gironi o nei turni preliminari la Roma spesso ha vinto e la sfida con il Manchester vale sì la qualificazione, ma è ancora fase a gironi..