Non c'è solo la Coppa America a tenere compagnia ai calciofili in questo mese di giugno. Arriva una sconfitta per l'Italia di Gigi Di Biagio nella prima partita della fase a gironi dell'Europeo Under 21 in corso di svolgimento in Repubblica Ceca. Italia-Svezia finisce 1-2, con gli azzurri che hanno sciupato una ghiotta occasione per vincere. In vantaggio di un gol (rigore di Berardi) e di un uomo, nella ripresa si è fatta prima raggiungere e poi sorpassare dalla Svezia, quando anche l'Italia era rimasta in dieci per l'espulsione, molto ingenua, di Sturaro.

Pubblicità
Pubblicità

Le pagelle azzurre dopo Italia-Svezia 1-2

Bardi 5: commette l'errore di concedere il rigore alla Svezia con un intervento sicuramente avventato.  

Zappacosta 6: tanta spinta sul binario destro, a costo di concedere qualcosa agli avversari.

Bianchetti 5.5: il centrale soffre più del dovuto contro l'attacco della Svezia. Il suo voto non può essere sufficiente.

Rugani 5.5: non proprio perfetto il centrale in procinto di vestire la maglia della Juventus.

Guidetti gli dà molto lavoro.

Sabelli 6: il voto del difensore laterale, questa volta schierato a sinistra, è sufficiente. Svolge bene il compito assegnato.

Sturaro 4: con un fallo di reazione lascia la sua squadra in dieci uomini proprio nel momento clou della partita. Il suo voto in queste pagelle non può che essere negativo. Sarà squalificato e probabilmente salterà le prossime gare di questo Europeo under 21.

Viviani 5.5: forse un po' confusionario, e da un giocatore come lui che è sempre lucido ci si aspettava una prova migliore.

Pubblicità

Baselli 6: dirige senza infamia e senza lode il gioco azzurro. Una prova sicuramente dignitosa la sua. Dal 25' st Cataldi 6: sfiora il gol del 2-1, prova a dare nuova linfa al centrocampo azzurro.

Berardi 6.5: l'attaccante del Sassuolo realizza il calcio di rigore del vantaggio azzurro e in generale dà sempre l'impressione di essere sicuro dei propri mezzi e delle proprie giocate. Le voci di calciomercato non lo sfiorano proprio.

Belotti 6: ha dato davvero tutto quello che aveva, sgomitando con gli avversari.

Dal 34' st Trotta sv: troppo poco in campo per riuscire a lasciare traccia. Entra nel momento peggiore dell'Italia.

Battocchio 5: Di Biagio gli concede fiducia dall'inizio ma lui non la ripaga a dovere. Dal 16' st Verdi 5.5: qualche spunto buono ma è troppo frettoloso e conclude spesso male. 

Leggi tutto