Le ultime notizie sul Calciomercato riguardano, in particolare, Zlatan Ibrahimovic, per il quale si è scatenato un altro derby stile Kondogbia, con l'Inter e Romagnoli della Sampdoria (che qualcuno già paragona a Nesta), per il quale i rossoneri sono pronti a sborsare trenta milioni di euro.

il Milan, guidato da Sinisa Mihajlovic, inizia anche a svolgere le prime amichevoli estive che, al di là del risultato, servono a comprendere a che punto stia la forma fisica di una squadra.

Pubblicità
Pubblicità

Martedì i rossoneri hanno battuto il Legnano per 5 a 1. Un buon risultato che, però, non ha fatto risparmiare qualche critica da parte del sanguigno neoallenatore rossonero nei confronti del suo predecessore, Filippo Inzaghi. A fine gara gli ha, infatti, indirizzato considerazioni non proprio lusinghiere. Ecco cosa gli ha detto.

Giocatori non abituati ad allenarsi così

In un'intervista al quotidiano Libero, Mihajlovic (peraltro già alle prese con un caso, quello del difensore francese Mexes) ha affermato che i suoi giocatori sono apparsi un po' 'imballati', perché 'non sono abituati a questo livello di intensità'.

Ha poi aggiunto che, se è vero che 'l'atteggiamento mentale è giusto e che mancano tanti giocatori', ci sono anche quelli che non sono in forma.

Una bella 'stoccata' all'ex bomber bianconero e rossonero, accusato tra le righe di non aver lavorato con la sua stessa intensità l'anno precedente. In ogni caso, l'allenatore è soddisfatto, anche perché la squadra ha reagito bene allo svantaggio e ha messo in atto quanto provato in allenamento. Mihajlovic conclude affermando che è normale che ci sia bisogno di tempo per avere un certo livello di forma; tuttavia, i suoi giocatori si stanno allenando con intensità e grande disponibilità.

Pubblicità

Il miglior giudice sarà il campo

In siostanza, Mihajlovic è soddisfatto di come procede la preparazione pre - campionato, ma ha rilevato anche dei ritardi che non ha omesso di sottolineare. Il campo, comunque, ci dirà se farà meglio di Super Pippo. Certo, c'è anche da dire che, se arrivassero Ibrahimovic e Romagnoli, l'allenatore avrebbe sicuramente a disposizione una squadra più competitiva di quella avuta da Pippo Inzaghi.

Leggi tutto