Mino Rajola spinge per portare il ventitreenne centrocampista dell'Olimpiakos, Pajtim Kasami, in Italia. Per questo avrebbe avuto frequenti colloqui con Pradè, il direttore sportivo della Fiorentina, per concludere l'affare in tempi brevi.

Il calciatore svizzero è un centrocampista che predilige giocare nelle corsie interne, molto dinamico e con un discreto senso del gol. Un giocatore che potrebbe appetire Paulo Sousa, e che potrebbe trovare il giusto spazio nel modulo che il tecnico lusitano intende adottare.

Kasami rappresenterebbe l'alternativa valida a Vecino, che sembra essere diventato il titolare fisso nei pensieri di Sousa.

Intanto, è entrata nel vivo la trattativa per l'esterno spagnolo Joaquin, con l'agente che è arrivato in Italia ed ha subito chiesto alla dirigenza viola un prolungamento fino al 2017; in alternativa, il giocatore potrebbe chiedere l'immediato trasferimento al Betis Siviglia, che lo accoglierebbe a braccia aperte.

La Fiorentina vorrebbe tenere il giocatore per poi discutere il rinnovo nel 2016, una soluzione non gradita all'entourage di Joaquin. Una situazione intricata che Sousa vorrebbe fosse chiarita al più presto, per capire se potrà contare sul giocatore o meno.

Destro-Bologna, siamo alla firma

Sta per diventare realtà il sogno dei tifosi del Bologna, che sperano di accogliere il bomber Mattia Destro nella propria squadra.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Fiorentina

I contatti di martedi hanno prodotto i risultati sperati, e l'entourage del giocatore avrebbe accettato le condizioni proposte dal direttore sportivo felsineo, Pantaleo Corvino.

Nella giornata di mercoledi o, tutt'al più, di giovedi, dovrebbero essere espletate le visite mediche di rito e ci dovrebbe essere la sospirata firma dell'attaccante di Ascoli Piceno. La presentazione del giocatore dovrebbe avvenire entro fine settimana.

Una scelta, quella fatta da Destro, che affonda nei corsi e ricorsi storici.

Il Bologna è da sempre conosciuta come una 'piazza' capace di rigenerare gli attaccanti che vivono un periodo di decadenza. La storia del calcio bolognese narra le gesta straordinarie di Roberto Baggio, Beppe Signori e Marco Di Vaio, che in terra felsinea ritrovarono la nazionale a suon di gol. Mattia Destro spera di essere il Baggio del futuro, soprattutto in prospettiva 'europei di Francia', che rappresentano l'obiettivo primario dell'ex attaccante giallorosso.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto